smartphone utilizzo

Dopo aver visto come il mercato degli smartphone abbia subito nel 2016 un rapido balzo in avanti nel segmento vendita affrontiamo oggi un argomento che delinea un cambiamento ben radicato nelle abitudini di utilizzo quotidiano con i nostri telefoni.

L’era degli smartphone ha di fatto consentito di stabilire nuovi criteri di utilizzo degli strumenti digitali, ma potrebbe non essere una regola comune. Stando di fatto ad alcuni report recenti un utente su due utilizza il proprio telefono solo per chiamare ed inviare classici messaggi utilizzando il tradizionale sistema degli SMS.

A dare adito a questa ritrovata moda vi sarebbero i piani tariffari proposti dai gestori che in: Francia, Belgio, Regno Unito, Portogallo, Svezia, Danimarca, Polonia, Russia, Usa, Canada e Australia contribuiscono di fatto a sminuire il nuovo trend evolutivo del settore mobile voluto dall’introduzione delle applicazioni mobile.

A rivelarlo è uno studio internazionale condotto a campione, e per il quale si rivela chi possiede un cellulare (il 47%) lo usa solo per effettuare chiamate GSM ed inviare messaggi. Percentuali piuttosto alte che comunque sia sono destinate ad una rapida decrescita già nel prossimo 2030, portandosi in tal caso alla soglia del 29%.

il GSMA, l’associazione che riunisce le aziende operative nella telefonia mobile, ha divulgato il suo rapporto in relazione ai rilevamenti fatti in ben 56 paesi e per l’80% del totale della popolazione mondiale.  smartphone utilizzo

Secondo l’indagine gli SMS sono ben lontani dal loro tramonto, benché meno in quelle zone in cui la copertura di rete è comunque presente e stabile. Ad avvalorare la nuova tendenza vi sono i piani che concedono in uso SMS illimitati nei paesi sopra citati.

Per quanto concerne invece l’indice di coinvolgimento nell’utilizzo dello smartphone si apprezza un dato decisamente elevato nei territori del Qatar e della Corea del Sud che si trovano al primo posto seguiti dagli USA. In questo contesto vi è anche l’Italia che in tal caso si trova al diciassettesimo posto davanti a Congo ed Etiopia che chiudono la classifica.

In base ai rilasciati si è osservato inoltre che il 72% dei possessori di smartphone utilizza i device per effettuare ricerche su prodotti e servizi e che solo il 48% di essi vi fa affidamento per portare a termine i propri acquisti.

Secondo l’opinione degli analisti si tratta di uno scenario che delinea un chiaro cambiamento nelle abitudini di acquisto degli utenti che nel tempo porteranno ad un sostanziale incremento del dato in tal senso. E voi per cosa utilizzate il vostro telefono e soprattutto come lo usate? A voi tutti i commenti al riguardo.

LEGGI ANCHE: Smartphone: vendite in crescita del 7% nel Q4 2016