Lenovo Motorola Moto Mods

Nel corso dell’evento inaugurale al Mobile World Congress Lenovo ha presentato le nuove Moto Mods che vanno ad ampliare direttamente l’ecosistema di add-in previsti per la serie di smartphone targati Moto Z.

Maggior visibilità è stata data ad una Mod che nello specifico consente di gestire l’assistente virtuale Amazon Alexa. La disponibilità del nuovo componente è stata fissata alla fine dell’anno in tutti i Paesi che rientrano nell’utilizzo del servizio e consentirà pertanto di gestire le attività quotidiane anche in mobilità sfruttando il sistema di riconoscimento vocale.

Attraverso lo smartphone e la nuova Mod potremo controllare lo stato della nostra Smart Home e provvedere alle regolazioni sugli attuatori come quelli relativi alle temperature interne nonché ai sistemi integrati di videosorveglianza o anche servizi esterni come Uber.

Accanto alla Moto Mod Amazon Alexa è stata anche introdotta quella relativa alla nuova batteria ricaricabile che offre un maggiorazione di autonomia pari al 50% rispetto a quanto offerto dal device. Particolarità di questo accessorio è il fatto di non creare eccessivo ingombro o modifiche estetiche al design del terminale. SI chiama Moto Power Pack Mod ed integra anche un sistema di carica automatica in grado di mantenere la batteria dello smartphone sempre al massimo livello.

La compagnia ha previsto la realizzazione di componenti dai valori cromatici differenti per andare in contro alle esigenze estetiche di tutti gli utenti, che ne potranno beneficiare a partire dal prossimo mese di Marzo 2017 ad un costo di €49. Lenovo Motorola Moto Mods

Ulteriori Modo Mods per la ricarica wireless sono state presentato anche nel contesto dell’evento di Barcellona come sistemi Turbo Charger su pin proprietario per la ricarica. Ma sicuramente l’add-in più interessante è in questo caso il Gamepad Moto Mod, in grado di trasformare il device in una vera e propia console mobile da gioco con tanto di tasti fisici laterali e batteria integrata. Dispone inoltre di una memoria ausiliaria da adoperarsi per pre-caricare diversi giochi.

Secondo quanto riferito all’interno della Conferenza l’idea di modularità sta riscuotendo un notevole successo in casa Lenovo, contrariamente invece a quanto avvenuto per LG che con il suo G6 ha definitivamente svicolato dalla traiettoria ritornando sui suoi passi. Ovviamente sulla scia di questo positivo trend ci si aspettano ulteriori nuovi prodotti che di certo non mancheranno di manifestarsi nel corso di questo 2017.

Che cosa ve ne pare di queste nuove introduzioni e del concept di modularità mobile? Lasciateci pure tutte le vostre personali considerazioni al riguardo a seguite da vicino gli sviluppi dell’evento sintonizzandovi attraverso i nostri canali. Il MWC 2017 ha ancora molto da offrire. Non perdetevi tutte le anteprime assolute. Vi aspettiamo.

LEGGI ANCHE: LG G6, il nuovo top di gamma è arrivato: dimensioni contenute e Display Full Vision 18:9 confermato