roaming nazionale Tre Wind

Dal primo Maggio 2017, tutti i clienti Tre Italia potranno contare su un’importante novità per quanto riguarda il traffico voce, SMS e Internet. Di fatto, tutte le opzioni si rinnoveranno ogni 4 settimane, abbandonando l’approccio voluto sin ora con le soglie settimanali di utilizzo, ad eccezione delle opzioni con soglie giornaliere di traffico incluso.

Tre H3G, di fatto, era uno dei pochi operatori ad offrire soluzioni per traffico dati da 2GB mensili scaglionati su base settimanale. A partire da Maggio 2017, invece, le cose cambiano radicalmente, come puntualizzato da 3 in una nota ufficiale che recita:

“Avrai più controllo sulla tua spesa: il rinnovo del costo avverrà sempre ogni 28 giorni e gli eventuali extra costi subentreranno solo al termine del consumo totale di minuti, SMS e GIGA previsti dalla tua opzione. L’addebito e il rinnovo dell’opzione avverranno nello stesso momento, perciò ricordati che al rinnovo dell’offerta dovrai avere abbastanza credito nel tuo smartphone. Ti sei dimenticato di fare la ricarica in tempo? Nessun problema: ricarica subito e non dovrai più attendere, la riattivazione dell’opzione sarà immediata”

roaming nazionale Tre Wind In aggiunta a queste nuove condizioni, i clienti Tre Italia potranno finalmente contare sul roaming nazionale gratuito su rete Wind, il che significa che i consumatori potranno utilizzare la rete Tre o la rete Wind secondo copertura, e senza alcun costo aggiuntivo. Sino ad oggi, infatti, il roaming condizionato su rete TIM prevedeva un sovrapprezzo, motivo per cui molti utenti si sono visti costretti a disattivare le relative opzioni. La compagnia ricorda che:

“La copertura WIND sarà resa progressivamente disponibile in tutte le regioni del territorio nazionale. Ricordati di modificare le impostazioni di Rete sul tuo smartphone per abilitare il roaming dati nazionale”

La società ha fatto sapere, tra l’altro, che tutti i clienti riceveranno adeguata segnalazione delle modifiche tramite messaggio SMS. Per ulteriori aggiornamenti si invita alla consultazione del sito ufficiale. Che cosa te ne pare di queste nuove direttive? Spazio a tutti i tuoi commenti.

FONTE