Telegram vs WhatsApp, ecco le differenze

E’ classificata come l’applicazione di messaggistica più veloce al mondo e possiede caratteristiche importanti rispetto ai suoi concorrenti – condividere illimitatamente foto, video e file fino a 1.5 GB. Oltre alla possibilità di memorizzare tutte le chat e le informazioni nel cloud. Telegram, lanciata nel mese di agosto 2013 e creato dai russi Pavel e Nikolai Durov, è per molti utenti in tutto il mondo l’alternativa a WhatsApp e Facebook Messenger.

C’è ancora molto scetticismo quando si decide lasciare WhatsApp, che conta già più di 1 miliardo di di utenti in tutto il mondo. Tuttavia, dopo l’ultima down della piattaforma del 3 maggio scorso durato quasi due ore, molti utenti del social networking hanno segnalato di preferire utilizzare altre alternative. Come Telegram, appunto.

Ecco, di seguito, alcune delle caratteristiche più curiose di questa applicazione che lo differenziano dalla concorrenza.

Telegram vs WhatsApp, ecco le differenze

Supergruppi fino a 5 mila membri

Telegram offre agli utenti diverse alternative per chiacchierare con gli altri: gruppi e supergruppi. Quest’ultima categoria consente l’accesso fino a 5 mila membri e include, tra le sue caratteristiche, la possibilità di attivare le notifiche intelligenti per ricevere avvisi solo quando le persone o una in particolare risponde a uno dei nostri messaggi, insieme alla possibilità di modificare i testi in seguito alla loro pubblicazione. Tutti hanno la possibilità di modificare il nome, aggiungere persone e modificare l’immagine del profilo.

Motori di ricerca per rendere la vita più facile

Il servizio di messaggistica possiede un bot che può essere incluso in gruppi o chat per cercare un compito specifico o rispondere immediatamente. Gli utenti devono solo per mettere la @ seguito dal nome in chat per accedere alle diverse opzioni. Ad esempio, @music per visualizzare un elenco di canzoni, @vid per la ricerca di video su YouTube o @Wiki per visualizzare le informazioni su Wikipedia.

Utilizzare un ‘alias’

Gli utenti di Telegram possono stabilire un alias pubblico per facilitare la ricerca da parte di altri contatti. Questo significa che il nome verrà visualizzato sui risultati complessivi in modo che chiunque possa inviare un messaggio senza averlo tra i contatti. Una volta creato, è possibile condividere un link a questo alias, per avviare automaticamente una conversazione.

Chat segrete che si autodistruggono 

In aggiunta alla crittografia – che permette ai messaggi di essere letti solo dal mittente e dal destinatario – le chat segrete includono altre funzioni come chiedere ai messaggi, foto, video e file di autodistruggersi in un periodo di tempo determinato su entrambi i dispositivi, dopo che essi sono stati letti e aperti dal destinatario. Inoltre, se rimossi da uno dei due utenti, l’altra persona riceverà l’ordine di eliminarlo allo stesso modo.

Creare propri adesivi

È possibile accedere a diverse possibilità per creare propri adesivi e vedere quelli che sono attualmente di tendenza. È inoltre possibile creare adesivi con il bot @stickers. Da quella finestra, si possono vedere tutti i comandi necessari per farlo. L’utente deve seguire le istruzioni e inviare un file in formato PNG del formato 512 x 512 pixel.