Dopo più di tre mesi, una spedizione del gruppo “Treasure Seekers” ha scoperto per caso una pietra incisa nella grotta. Non una pietra qualsiasi, poichè incisa di forme e disegni che ricordano gli alieni. Una scoperta che ha necessitato un’ulteriore ispezione presso il sito in cui è stata rinvenuta.

Occorre camminare diverse ore attraverso la boscaglia per raggiungere una serie di tre grotte nascoste. Queste si trovano entro i confini di Veracruz e Puebla, dove sono stati segnalate scoperte sorprendenti come, appunto, una di queste lastre di pietra che “raccontano” con disegni la possibile relazione tra umani e alieni.

Sulle pietre situate nella grotta, vari disegni intagliati, tra i quali navi aliene ed umanoidi; su una di queste, che a quanto pare è rotta a causa di incursioni precedenti, la parte superiore di una nave spaziale, un alieno e un ex capo della cultura preispanica che, apparentemente, ha in mano una spiga di grano, oltre ad alcuni altri simboli che occorre ancora decifrare. Queste pietre sembra anche abbiano un nome: “pietre del primo incontro”. Il che denota anche come le popolazioni locali ne fossero a conoscenza.

Secondo la leggenda che racconta la gente del posto, nei pressi del sito, una nave spaziale avrebbe potuto essere rimasta intrappolata o incastrata in una caverna. Con il loro aiuto, si è potuto accedere alle caverne e iniziare la prima visita tre mesi. Un traguardo inimmaginabile perché non solo si è trovata la grotta, ma anche queste incisioni davvero eccezionali.

Ma la straordinarietà non finisce qui. Si è potuto verificare infatti anche l’esistenza di qualcosa di luminoso, dal colore dorato che, passando il metal detector, ha rilevato la presenza di un materiale metallico. Che, a quanto pare, potrebbe essere una lamina d’oro sottilissima, oltre a frammenti sparsi ovunque.

A metà strada tra archeologia e fantascienza, queste scoperte fomentano sempre un po’ di curiosità e dibattiti. L’esistenza di vita fuori dal pianeta è sempre fonte di accesi dibattiti che, a volte, si tingono di “caccia al tesoro”. E, quando si tratta di questi avvenimenti, vi somigliamo molto.