Alle Olimpiadi del 2024 gli eSports

Ci sono atleti che si prodigano in tuffi, gare di nuovo e di corsa, salto in alto e molto altro. Ma, ai Paris Summer Games 2024, anche i giocatori di videogiochi saranno in competizione per la medaglia d’oro? L’aggiunta degli “eSports” al ruolo di gioco olimpico potrebbe essere il prossimo tentativo del Comitato Olimpico Internazionale di attirare giovani spettatori.

Tony Estanguet, co-presidente della commissione olimpica di Parigi, ha confermato di valutare la possibilità di includere gli eSports nel programma ufficiale olimpico. Non accolta la richiesta all’unanimità – per alcuni, infatti, questa nuova disciplina potrebbe rovinare i Giochi Olimpici, Estanguet ha invitato le persone ad avere una visione aperta. “I giovani sono interessati agli eSport e questo genere di cose. Vediamoli. Conosciamoli“.

I Giochi Rio del 2016 hanno visto un calo del 30 per cento dei telespettatori tra i 18 e i 34 anni. Per combattere il declino, il CIO ha aggiunto la pallacanestro 3 a 3 e la BMX alle Olimpiadi di Tokyo del 2020. Questa caduta nell’interesse verso le Olimpiadi ha molto a che fare con il puro volume di intrattenimento che compete per l’attenzione degli spettatori.

Alle Olimpiadi del 2024 gli eSports

Gli eSports sono cresciuti in popolarità negli ultimi anni. Le finali del campionato mondiale per la “League of Legends” – un’area di battaglia online multiplayer – hanno coinvolto 43 milioni di spettatori in tutto il mondo lo scorso anno.

 

Non siamo ancora sicuri al 100 per cento se gli eSports sia davvero uno sport, per quanto riguarda l’attività fisica e quel che deve essere considerato sport“, dice l’esperto. Il dibattito è in corso da anni. Ad ogni modo, sono in molti a dirsi ottimisti per il fatto che le Olimpiadi subiranno una simile evoluzione.

Il programma olimpico inizierà a prendere forma nel 2019 con una decisione definitiva da prendere dopo i Giochi del Tokyo 2020.