iPhone 8 Blush Gold

Nonostante Apple sia considerata oramai da molti anni una garanzia, gli utenti più puntigliosi non sono mai convinti fino in fondo di ciò che l’azienda produce. Almeno fino a quando non lo testano con le loro mani. E’ quanto è accaduto per una delle componenti del prossimo iPhone 8: il sensore di riconoscimento facciale. E’ esso, infatti, a destare non pochi dubbi alla stragrande maggioranza degli utenti. Non è poi così strano da pensare, il Touch ID è presente su iPhone dall’ormai anziano modello 5S. Di conseguenza la maggior parte degli utilizzatori di iPhone si è pienamente abituata a questo sistema di sicurezza. Passare ad un sistema di sicurezza diverso potrebbe “dar fastidio” da un punto di vista delle abitudini.

In molti si sono chiesti se anche il nuovo Face ID avesse la stessa velocità ed efficienza che oramai il sistema di riconoscimento delle impronte digitali aveva ampiamente acquisito. Altro interrogativo pressante posto da tutti riguarda l’utilizzo del sistema di riconoscimento facciale al buio. Fa parte della routine quotidiana, infatti, utilizzare il proprio smartphone in condizioni in cui non vi è abbastanza luce. Il sensore 3D di iPhone permetterà di svolgere tutte le funzioni collegate ad esso anche in queste condizioni di luce sfavorevoli ? Un insieme di interrogativi a cui ancora nessuno aveva dato una risposto fino ad ora. Nelle scorse ore, un noto analista, ha proferito voce e ha spiegato che non bisogna allarmarsi. Scopriamo insieme cosa ha detto.

Ming-Chi Kuo rassicura tutti: “il Sensore 3D sarà super veloce”

In molti hanno reputato sbagliata la scelta di Apple di rimuovere il Touch ID. L’azienda sa bene che il sistema di riconoscimento delle impronte digitali è molto apprezzato dagli utenti, ma purtroppo non ha potuto fare a meno di rimuoverlo. Vi avevamo già spiegato infatti in un altro articolo che la scelta di rimuovere il Touch ID è stata forzata. Apple aveva infatti pensato di introdurlo al di sotto del display stesso di iPhone 8. Purtroppo però i tempi sono troppo ridotti e l’azienda non dispone dei mezzi necessari per attuare questa scelta. L’unica soluzione più veloce è risultata quella di sostituire l’intero sistema con un altro di pari efficienza.

iPhone 8 rumor agosto
Ad affermarlo è il noto analista Ming-Chi Kuo. Il Face ID di iPhone 8 sarà strabiliante. Nonostante la maggior parte degli utenti siano ancora molto affezionati al Touch ID, il nuovo sistema di sicurezza sarà presto conosciuto come il più performante e innovativo di tutti i tempi.

E’ proprio quello di cui ha anche parlato il noto analista Ming-Chi Kuo. Secondo la sua opinione non ci sarebbe alcun motivo di preoccuparsi per la sostituzione del Touch ID. Il Face ID, infatti, renderà l’iPhone nettamente più all’avanguardia rispetto ai prodotti della concorrenza. L’analista è convinto che i sensori 3D utilizzati da Apple siano completamente differenti da quelli utilizzati dalle altre aziende che già al momento utilizzano un sistema di sicurezza con riconoscimento facciale. Di conseguenza lui tiene a precisare che non bisogna far riferimento agli attuali sistemi per giudicare l’operato dei sensori 3D di iPhone 8. Questi saranno senza alcun dubbio più efficienti.

Apple è avanti di due anni rispetto alla concorrenza

Non è bastato solo pronunciare parole di conforto riguardo il nuovo sistema di sicurezza. L’analista si è addirittura sbilanciato facendo delle stime. Secondo le sue ipotesi, Apple, sarebbe nettamente avanti rispetto alla concorrenza per quanto riguarda lo sviluppo di questa particolare tecnologia. Per “nettamente avanti” si intende un periodo di tempo molto lungo, addirittura due anni. Si tratterebbe di un vantaggio di Apple sia dal punto di vista hardware che software che non solo rende la casa della mela in vantaggio sulle altre aziende produttrici ma anche lo stesso iPhone rispetto ai vari dispositivi Android. 

Infatti, sempre stando alle dichiarazioni dell’analista, un’altra azienda in particolare starebbe lavorando intensamente allo sviluppo di questa tecnologia. Stiamo parlando di Qualcomm che a quanto pare sta cercando di sviluppare il sistema per poterlo portare sui dispositivi Android. L’unica pecca è che rispetto a quanto fatto da Apple, il suo lavoro risulta preistoria. Il fatto che Qualcomm non riesca ad eguagliare la tecnologia di Cupertino si rifletterà in maniera negativa sulla quasi totalità dei dispositivi Android.

Qualcomm Apple causa Germania
Apple e Qualcomm si trovano nuovamente faccia a faccia. Dopo il lungo dibattito riguardo la presunta violazione di alcuni brevetti, si trovano a fronteggiare sul campo della tecnologia del 3D sensing. In questo caso però non c’è bisogno di nessuna causa per decretare il vincitore. Apple è avanti di ben due anni.

Gli unici, invece, che potrebbero trarre vantaggio dalla situazione sono alcuni produttori cinesi, quale ad esempio Xiaomi. Questo, infatti, è ritenuto l’unico a poter implementare anticipatamente la tecnologia del 3D sensing di Qualcomm. Pare infatti che l’azienda cinese sia in attesa dell’uscita di iPhone 8 per vedere l’effetto che produce la tecnologia sugli utenti. Solo dopo un riscontro positivo si avvierà alla produzione.

iPhone 8 avrà una smartcam futuristica

Per quanto riguarda la smartcam che sarà responsabile del riconoscimento facciale è stato detto che sarà a dir poco sorprendente. E’ sempre Kuo a parlare. Si ritiene che la casa produttrice interessata a produrre l’intera ottica, nonchè l’elemento ottico diffrattivo del trasmettitore IR sarà TSMC. Mentre per quanto riguarda Qualcomm, questa sta testando una tecnologia 2 in 1 DOE e WLO di Himax.

La differenza tra le due aziende sta che nel caso della prima le performance sono nettamente superiori alla media. La smartcam di iPhone 8, infatti, sarà in grado, grazie al modulo infrarossi per il rilevamento 3D, di effettuare la scansione tridimensionale del volto di un utente e sbloccare il telefono in un milionesimo di secondo. Inoltre, grazie alla tecnologia avanzata, non ci saranno problemi di funzionamento di nessun tipo, nemmeno in situazioni in cui non vi sia la presenza di luce. Il Face ID continuerà a funzionare normalmente. Un insieme di caratteristiche queste che rendono il dispositivo unico nel suo genere. Nessuno smartphone finora creato, infatti, permette di fare ciò. Si presume che l’azienda rivale Qualcomm non riuscirà a produrre nulla di simile prima del 2019.

iPhone 8 avrà una smartcam che rasenterà la perfezione. Si tratta di una tecnologia molto avanzata quella sviluppata da Apple. Il riconoscimento avverrà in un milionesimo di secondo e sarà possibile anche in condizioni di scarsa luce. Cose che Qualcomm riuscirà a fare solo nel 2019.

iPhone 8: Face ID più sicuro di Touch ID

Se pensavate che con il Touch ID si era raggiunto il massimo di sicurezza possibile per un dispositivo vi sbagliavate. I dati parlano chiaro, il sistema di riconoscimento facciale renderà i dispositivi molto più sicuri di quanto non lo siano adesso. La scansione del volto sarà infatti molto accurata grazie ai sensori avanzati e le possibilità di errore sono praticamente pari a zero. C’è addirittura chi ha definito il nuovo sistema di sicurezza “perfetto” proprio per la sua elevata efficienza.

iPhone 8 Blush Gold
Il Face ID risulta nettamente più affidabile e preciso del “vecchio” Touch ID. Dopo che un Hacker ha decriptato le chiavi di sicurezza relative alle informazioni del Touch ID, passare ad un nuovo sistema di sicurezza non risulta essere un idea tanto male.

Proprio ieri vi abbiamo inoltre accennato che un hacker è riuscito a mettere le mani sulle chiavi di sicurezza relative alle informazioni del Touch ID. Questo evento risulta molto importante in quanto le chiavi potrebbero essere utilizzate per creare malware in grado di eludere il sistema di sicurezza mettendo potenzialmente a rischio le informazioni personali di tutti gli utenti. Il Touch ID, non rappresenta più un sistema pienamente sicuro. E’ quindi necessario che si passi ad altro che indubbiamente migliori la situazione attuale: il Face ID di iPhone 8.

Fonte: 9to5mac.com