Galaxy S9, dual camera in arrivo

Samsung ha presentato il suo Galaxy Note 8 questa settimana, il primo dispositivo della famiglia Galaxy con doppia fotocamera. E secondo il famoso analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, il Galaxy S9 potrebbe avere una prospettiva simile, ma non è entrato in ulteriori dettagli.

Note 8, come abbiamo avuto modo di scoprire, utilizza due sensori da 12 megapixel per la fotocamera posteriore e, ognuna, si avvale di uno stabilizzatore delle immagini per foto e video più accurati. Caratteristiche ereditate dal Galaxy S8, come lo schermo Infinity e il sensore di impronte digitali sul retro.

E’ vero che molto tempo resta ancora prima di lanciare il Galaxy S9, ma il prossimo passo più logico che ci si aspetta è quello di incorporare una doppia fotocamera. E i rumor al suo riguardo cominciano a trapelare insistenti. 

Inoltre, Kuo indica che l’azienda sudcoreana starebbe lavorando con aziende come Himax ed Egis per sviluppare il sensore di impronte digitali sul display del Galaxy Note 9 con una tecnologia che non sarà disponibile fino alla seconda metà del prossimo anno. In tal modo, il Galaxy S9 manterrà anch’esso questo requisito quando sarà presentato in marzo o aprile 2018.

Galaxy S9, dual camera in arrivo

Una delle opzioni che si attende iPhone 8 è quella di veder incorporato il sensore di impronte digitali sul pulsante di accensione, qualcosa di già visto sui dispositivi Sony. Tuttavia, sembra proprio che questa caratteristica sia la causa della maggior parte dei problemi che stanno dando tutti i produttori. Il device che celebrerà l’anniversario di Apple sarà presentato a settembre, insieme con iPhone 7S e 7S Plus, come prestazioni migliorate, soprattutto per quanto riguarda specifiche prerogativa dei loro predecessori. 

Alla luce di quanto vedremo sul palcoscenico Apple, Samsung potrebbe regolarsi in merito e prospettare specifiche altamente innovative per Galaxy S9 – e successivamente per Note 9 – di tutto riguardo.