DJI Logo

Oltre a smartphone e notebook, all’IFA 2017 di Berlino abbiamo avuto modo di essere presenti al lancio anche di due nuovi droni targati DJI: il Mavic Pro Platinum e il Phantom 4 Pro Obsidian. Il leader mondiale nella produzione di droni civili e della tecnologia delle riprese aeree ha presentato poco fa due nuovi droni assieme ad una nuova modalità di ripresa chiamata Sphere. Questa debutterà ufficialmente sullo Spark.

Paul Pan, Senior Product Manager di DJI, sostiene che la società è sempre alla ricerca di miglioramenti da apportare ai suoi prodotti e di nuove feature. Le ultime caratteristiche implementate, infatti, sono risultate positive sia dal mercato globale che dalle esplicite richieste fatte dai clienti. A partire dallo stabilizzatore manuale di Osmo Mobile Silver, DJI ha continuato ad espandersi proponendo sempre diversi prodotti per soddisfare i molteplici stili di vita e le varie esigenze della propria clientela.

DJI Mavic Pro Platinum: il nuovo drone migliora l’autonomia rispetto al modello originale

Allo stesso modo, la società ha voluto ritornare con i due droni più importanti del suo catalogo: il Mavic Pro e il Phantom 4 Pro. La nuova funzionalità di Spark, ossia Sphere, consentirà agli utenti di scoprire nuove modalità di volo e di accedere a una nuova esperienza nella fotografia aerea. Il DJI Mavic Pro Platinum si basa principalmente sull’attuale Mavic Pro. Sono presenti, però, delle nuove caratteristiche. Si tratta di un drone ideale per i viaggiatori, per i fotografi amatoriali e per gli amanti dello sport all’aperto.

DJI Mavic Pro Platinum

Grazie alle varie ottimizzazioni, la versione Platinum assicura un aumento dell’11% del tempo di volo, portandolo così a 30 minuti. Esso porta con sé anche una riduzione della rumorosità del 60%. Così facendo, il Mavic Pro Platinum offre la migliore esperienza di volo nel settore dei droni portatili. L’intera costruzione del drone è rivestita da una colorazione platino davvero elegante.

DJI Mavic Pro Platinum

L’ottimizzazione dell’autonomia e della silenziosità è stata attuata da DJI grazie all’integrazione di nuovi sistemi di controllo elettronici della velocità (ESC). In particolare, sono state integrate delle eliche di nuova generazione. Queste sono compatibili anche con l’attuale Mavic Pro. I piloti del nuovo DJI Mavic Pro Platinum potranno godere anche di un drone dotato di una fotocamera prestante e di facile utilizzo.

In particolare, troviamo una camera stabilizzata 4K, una portata di 7 km e la tecnologia FlightAutonomy. Quest’ultima assicura una maggiore sensibilità agli ostacoli fino a 15 metri di distanza. Presente anche una serie di modalità di volo intelligenti che permetteranno agli utenti di manovrare il nuovo DJI Mavic Pro Platinum in maniera facile e divertente. È possibile scoprire maggiori informazioni sul nuovo drone qui.

DJI Mavic Pro Platinum

L’azienda introduce la nuova feature Sphere per il drone Spark

Abbiamo avuto modo già di conoscere Spark. Si tratta di un mini drone con videocamera divertente e facile da usare che riesce a decollare direttamente dal palmo di una mano così da poter catturare e condividere i momenti speciali. Il DJI Spark può essere considerato il primo drone destinato al pubblico che può essere controllato tramite semplici gesture.

Grazie alla nuova modalità Sphere, annunciata ad IFA, gli utenti hanno più possibilità di godere dei vantaggi di Spark nella modalità panoramica. Sarà possibile catturare foto panoramiche con effetto grandangolare grazie alle lenti fisheye. La cosiddetta immagine Sphere potrà essere successivamente condivisa sui social media.

La nuova funzionalità sarà presto inclusa nell’app per DJI Go 4 di prossima uscita e negli aggiornamenti del firmware dello Spark. Oltre a Sphere, la nuova versione del firmware porterà con sé una nuova gesture per avviare e stoppare la registrazione video, un miglioramento della funzionalità video QuickShot per un controllo più cinematico, una modalità di scatto foto a 180°, una risoluzione migliorata delle fotografie, l’integrazione totale con i DJI Goggles, un’ottimizzazione della funzione PalmLaunch al fine di garantire una migliore stabilità nella fase di decollo e un maggior controllo in modalità QuickShot Dronie. Maggiori informazioni sul DJI Spark disponibili a questo link.

[Not a valid template]

 

Annunciata una nuova colorazione elegante del drone top di gamma

L’azienda, infine, ha presentato il nuovo Phantom 4 Pro Obsidian. Il popolare drone è ritornato con un aspetto ancor più professionale. Troviamo adesso un corpo grigio opaco e una sospensione cardanica elettro-placcata anti-impronta in magnesio. Quest’ultima ha richiesto una tecnica produttiva di alto livello.

Per tutti i professionisti che cercano l’eccellenza nel momento in cui catturano immagini e registrano filmati, allora il DJI Phantom 4 Pro Obsidian farà sicuramente al caso. In particolare, il nuovo drone dispone di un sensore CMOS da 1″ capace di registrare video in 4K a 60 FPS. Il Phantom 4 Pro Obsidian garantisce delle prestazioni intelligenti e un sistema di ripresa davvero prestante. Ulteriori informazioni disponibili a questo link.

DJI Spark Sphere

Prezzi e disponibilità

Il DJI Mavic Pro Platinum è disponibile già in pre-ordine sul sito ufficiale della società ad un prezzo di 1299 euro con spedizione previste a partire da settembre. Il Phantom 4 Pro Obsidian, invece, sarà disponibile sempre sullo store ufficiale dell’azienda, negli store DJI e in quelli autorizzati in tutto il mondo a una cifra di 1599 euro.