Il servizio di assistenza tecnica Apple è da sempre sinonimo assoluto di garanzia e qualità. I tecnici intervengono quotidianamente in tutti quei malaugurati casi in cui un prodotto appartenente alla propria filiera vada in contro a rottura o danneggiamento, e tra questi vi sono ovviamente i terminali a marchio iPhone, iPad ed iPod.

Ma come fa Apple a decidere se un terminale ha il lecito diritto di riservarsi adeguata assistenza tecnica? A rispondere a questo annoso quesito è un documento ufficiale trapelato in sordina sul web nel corso di queste ultime ore e dal quale si dipana una guide-line a disposizione del personale d’intervento che, sulla base di quanto riportato, classifica o meno idoneo alla garanzia il device guasto.

D’altro canto, però, tale documento ha anche valore di guida nei confronti dell’utente finale che può quindi avere un’idea chiara e più precisa su cosa aspettarsi. Il cosiddetto Visual/Mechanical Inspection Guide, abbreviato semplicemente in VMI, è una sorta di riassunto di tutti i passaggi che i tecnici devono compiere affinché si possa accertare una riparazione che rientri entro i termini generali della garanzia iPhone e di tutti gli altri prodotti Apple.

Tale documento rappresenterebbe di per sé il 50% del bagaglio culturale tecnico richiesto al personale di supporto Apple ed in questo caso si riferisce nello specifico alle versioni più recenti di iPhone a partire dalla generazione 6 fino all’ultimo iPhone 7 Plus.

garanzia iPhone

La documentazione, datata ed aggiornata l’ultima volta al 3 Marzo 2017, è stata presa in esame dai colleghi di Business Insider che, ad ogni modo, non hanno provveduto alla divulgazione del link che rimanda alla versione integrale del documento.

Comunque siamo stati in grado di prelevare alcuni stralci di questo file di supporto in cui vengono evidenziate zone ben specifiche classificate secondo un ordine cromatico che va dal verde (per tutti i casi in cui vi è copertura di garanzia totale) al giallo (per gli interventi extra) fino al rosso (quando l’intervento non può essere effettuato).

Le differenze sostanziali tra queste tipologie di scelta sono ben evidenziate all’interno delle nuove immagini di supporto. Tanto per riportare qualche esempio, Apple provvede alla sostituzione integrale del display nel caso in cui vi fosse presente una singola crepa, ma si rifiuta di mettere mano al nostro iPhone nel caso in cui si evidenzino lesioni multiple chiaramente dovute ad una caduta accidentale o ad un danno da impatto volontario.

Un unmount del telefono o la chiara mancanza di alcune sue parti interne provoca chiaramente l’immediata decadenza della garanzia. Tra le richieste di certo più curiose ed interessanti vi sono quelle relative alle modalità di intervento in merito ai pixel rotti dello schermo, per i quali l’utente deve espressamente manifestare la volontà di procedere alla riparazione. Non sono coperti invece i danni causati da immersioni in acqua.

Tutti questi aspetti da sottoporre a verifica dei tecnici sono rimesse nelle mani degli interessati che hanno inoltre facoltà di intervenire contattando l’utente al fine di accertare specifiche condizioni che lascino intendere un’esposizione volontaria ai liquidi, così come indicato nei termini contrattuali riassunti nell’immagine che segue. iPhone caduto in acqua garanzia

Come auspicabile, la richiesta di intervento per danni puramente estetici come graffi, urti e mancanza di vernice lungo il profilo ed i bordi non è contemplata. Ad ogni modo è doveroso evidenziare che ogni caso rappresenta una situazione a se stante e la lettura anche integrale del testo non rappresenta una linea guida essenziale, dovendosi basare anche sul grado di esperienza e sulle potenzialità di valutazione del tecnico specializzato. iPhone danneggiato assistenza Apple

Voi che cosa ne pensate di questa linea guida per la garanzia del vostro iPhone? Come cambieranno le cose in vista dell’introduzione dei nuovi top di gamma iPhone 8, delle nuove componenti integrate e dei sistemi di impermeabilizzazione basati su standard IP68? Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti e non dimenticatevi di seguirci all’interno dei nostri canali per le ultime anticipazioni in vista della presentazione ufficiale del prossimo top di gamma.

FONTE