Galaxy Note 8 dual Capture

La presentazione di New York dello scorso 23 Agosto 2017 ha aperto un nuovo mondo nel contesto dell’utilizzo mobile per le soluzioni smartphone, introducendo un Samsung Galaxy Note 8 che, come abbiamo avuto modo di vedere dall’anteprima ufficiale, ha saputo ben coniugare le funzionalità di un business-phone all’innata bellezza estetica di un terminale frutto del restyling verso l’alto del design già visto con la serie Samsung Galaxy S8 di quest’anno.

Ad ogni modo, la delusione degli utenti Galaxy S8 è stata palpabile alla notizia della mancata implementazione standard di un modulo camera in soluzione Dual-System che accrescesse di fatto le potenzialità multimediali di device classificatisi al top della categoria mobile phone Android.

L’avvento della doppia fotocamera Galaxy Note 8 coniugata ad un’esperienza di utilizzo business-oriented, in cui prendere appunti ed effettuare scansioni di documenti on-the-fly in alta risoluzione è diventata routine, sta consentendo di apprezzare al meglio le ottimizzazioni software previste da questo nuovo livello d’interazione. 

In particolare si possono apprezzare gli indiscutibili vantaggi forniti da un sistema di punta e scatta di alto livello che consente di effettuare uno zoom ottico nativo 2X con possibilità di ingrandire i soggetti in primo piano fino ad un fattore massimo 10X usufruendo del sistema di zoom digitale, nonché la modalità Dual Capture e per finire il Live Focus. Scopriamo insieme tutte queste nuove funzioni.

Samsung Galaxy Note 8 Dual-Camera: cambia i tuoi obiettiviSamsung Galaxy Note 8

Con Note 8 la società sudcoreana ha previsto, come già più volte affermato, l’implementazione fisica di un modulo di punta e scatta in soluzione duplice differenziata. Ciò significa che l’utente ha facoltà di impostare a piacimento la modalità di scatto shiftando da una lente all’altra in modo tale da apprezzare le due opzioni principali messe a disposizione dello sviluppatore e qui indicate con gli identificativi X1 ed X2.

In modalità X1 (quella predefinita) l’utente beneficia di un sistema standard di scatto con lente in funzione grandangolare. Portandosi invece alla selezione della modalità X2 si passa al teleobiettivo con possibilità di ingrandire fino al limite dei 2X ottici senza perdita di risoluzione ed a 10X con zoom digitale sacrificando il livello di dettaglio della scena. 

Bisogna comunque tenere presente che la selezione di un livello di zoom ottico entro i 2X non concorre all’attivazione automatica della modalità Live Focus, che passeremo a descrivere qui di seguito.

Samsung Galaxy Note 8 Dual-Camera: modalità Live FocusNote 8 Live Focus

La modalità Live Focus Galaxy Note 8 si attiva al semplice tocco del pulsante relativo alla funzione all’interno dell’app camera concepita dallo sviluppatore e nativamente integrata a livello di sistema. L’utilizzo di tale modalità operativa consente di regolare a piacimento l’effetto sfocatura in modalità teleobiettivo (che si attiva in automatico) tramite un apposito cursore digitale a schermo.

Le modifiche sono visibili in real-time in base alla quantità di sfocatura applicata e vengono così a crearsi i giusti presupposti per l’applicazione del cosiddetto effetto bokeh tipico delle grandi produzioni cinematografiche. 

Un testo guida posto nel footer dell’interfaccia grafica di questa modalità consente di avere una linea guida essenziale per la realizzazione del miglior scatto possibile. Di fatto, l’algoritmo dell’applicazione è in grado di rilasciare appositi messaggi che ci informano, ad esempio, della disponibilità effettiva del Live Focus per la scena inquadrata o l’impossibilità di procedere causa mancanza di informazioni o errori di esposizione dovuti ad eccessiva lontananza del soggetto inquadrato

Samsung Galaxy Note 8 Dual-Camera: modalità Dual CaptureGalaxy Note 8 dual camera

Una funzione concessa in via del tutto opzionale da Samsung per i suoi nuovi phablet Galaxy Note 8 è quella relativa alla modalità Dual Capture, che consente di salvare due foto ad ogni pressione del pulsante dell’otturatore quando in modalità Live Focus. Di fatto si generano due immagini differenti allo stesso momento, una in modalità grandangolare ed una con Live Focus attivo. 

Il reale vantaggio nell’utilizzo di questa modalità è che un’immagine può includere o escludere mutualmente l’altra, corrispondendo il vantaggio di poter prelevare una foto valida nel caso in cui l’altra non rispondesse ai criteri di qualità, dettaglio ed esposizione richiesti.

Per poter utilizzare e visualizzare le foto Dual Capture occorre accedere all’applicazione fotocamera e fare tap alla voce Live Focus. Una serie di pulsanti si materializzerà a scherma occupando la parte in alto o a sinistra dell’interfaccia grafica a seconda della modalità di visualizzazione del display (Portrait o Landscape).

Il pulsante con l’icona che mostra due stampe fotografiche sovrapposte attiva la modalità di scatto. Nel momento in cui il riferimento al pulsante è bianco la modalità risulta disattivata, contrariamente invece il pulsante giallo ci avverte della modalità in utilizzo.

La visualizzazione degli scatti in questa modalità è altresì semplice ed è raggiungibile attraverso l’app Galleria alla semplice pressione della foto. L’editor mostrerà allora tre nuove opzioni tra cui Wide Angle. Da qui possiamo modificare i nostri scatti e condividerli in modo facile e veloce anche tramite le nostre applicazioni social.

Considerazioni sull’utilizzo delle nuove modalità Dual-camera Galaxy Note 8Galaxy Note 8 dual Capture

Da prove empiriche svolte direttamente sul campo l’utilizzo della modalità Live Focus è risultata qualitativamente attendibile in condizioni ottimali di illuminazione ambientale naturale, anche se Samsung ha omesso di specificare questo particolare all’interno del manuale e nel corso della presentazione ufficiale.

I livelli hardware e software Note 8 per la gestione dei moduli camera sono stati concepiti per aggiungere profondità alle scene e garantire un effetto sfocatura di alto livello alle foto. Proprio a causa di ciò, spesso si assiste ad un effetto indesiderato nella ricostruzione dei bordi in soggetti non perfettamente immobili. 

La presenza della funzione Dual Capture in modalità ON richiederà maggior spazio di archiviazione sul dispositivo, in quanto vengono generate due immagini per ogni singolo scatto che effettuiamo. Consigliamo quindi di mantenere attiva la funzione solo se si è certi di avere sufficiente spazio a disposizione o un’idonea scheda microSD esterna di capacità adeguata. In caso contrario abilitatela soltanto nel momento più opportuno. 

I progressi compiuti da Samsung in merito alle implementazioni multimediali dei moduli di scatto Note 8 sono certamente rilevanti e pongono in primo piano l’interesse dell’utente e la necessità di poter contare su un terminale innovativo in senso stresso, che coniughi al meglio l’esperienza di utilizzo Smart con le funzioni legate alla produttività mobile.

Ti sei perso la presentazione dei Note 8? Vuoi scoprire di più su questi fantastici terminali? Sintonizzati pure sui nostri canali e consulta la scheda tecnica che trovi a fine post con tutte le informazioni e le caratteristiche dei phablet top di gamma. 

Scheda Tecnica Samsung Galaxy Note 8Samsung Galaxy Note 8

Display: Pannello Capacitivo Multi-Touch Edge Super AMOLED W-QHD (QHD+) Resolution con diagonale da 6.4 pollici @2960×1440 pixel con rivestimento protettivo Cornig Gorilla Glass di 5a generazione e cornici ridotte al minimo

Processore: Octa-Core System Qualcomm Snapdragon 835/836 10nm (mercato USA) e Samsung Exynos 8895 (Mercato Europa)

GPU: Adreno 540 (per Snapdragon 835); Mali-G71 MP20 (Per Exynos 8895)

Memoria RAM: 6GB
 
Memoria ROM: 64/128GB con tecnologia UFS 2.1 e supporto per espansione esterna tramite apposito slot separato per microSD Card fino ad ulteriori 256GB

SIM Card: Formato Nano-SIM Dual-System

Fotocamera Principale Posteriore: 12+13 Megapixel Dual Lens con tecnologia di stabilizzazione ottica di immagine dedicata (dual-OIS), HDR e sistema di messa a fuoco automatica laser @f/1.7, tecnologia Dual Pixel

Fotocamera Principale Anteriore: 8 Megapixel 

Connessioni: LTE 24 bande, WiFI ac doppia banda 2.4GHz/5GHz, NFC, Bluetooth 5.0 ed USB 2.0 Type-C reversibiile, GPS con GLONASS Geo-System, Beidu e Galileo System GPS

Sensoristica: Luminosità ambientale, Proximity sensor, scanner biometrico per le impronte digitali, accelerometro, giroscopio, bussola, Sensore Cardiaco + Saturimetro, IRIS Scanner, Rapid Wireless Charger

Altro: Assenza di pulsanti fisici sul frontale e pulsante con texture dedicato all’attivazione del sistema ad intelligenza artificiale per l’assistente vocale Samsung Bixby, sistema di impermeabilizzazione IP68 (1.5 metri di profondità per un massimo di 30 minuti in acqua), Samsung Pay, Jack cuffie tradizionale, cuffie AKG in dotazione, S-Pen

Batteria: 3.300mAh non removibile con funzione ricarica rapida Quick Charge 4.0

Sistema Operativo: Android 7.1.1 Nougat con supporto alle personalizzazioni proprietarie Samsung Experience UI

Prezzo al lancio: circa €1.000

FONTE