x-37b nasa boeing aeroplano spaziale

Il misterioso velivolo dell’esercito statunitense, l’X-37B, decollerà ancora il 7 settembre, stando a quanto si apprende da fonti militari. Nel comunicato ufficiale si rende noto che i preparativi per il quinto lancio sono in fase di completamento.

La US Air Force dispone di due X-37B robotici e riutilizzabili, entrambi hanno spiccato il volo per due volte. Randy Waldon, direttore del Capabilities Office della Air Force, spiega come questo lancio sia parte di un progetto più grande che segnerà un punto di svolta nell’esplorazione spaziale.

Quinta missione per X-37B

Per la prima volta nella storia, l’aereo senza pilota sarà lanciato da un Falcon 9 di Space X, le precedenti quattro missioni si sono servite degli Atlas V della United Launch Alliance, joint venture figlia di Boeing e Lockheed Martin.

x-37b nasa boeing aeroplano spaziale

La quinta missione, soprannominata OTV-5, è avvolta da un alone di mistero, si sa infatti ben poco dei dettagli. Ciò che è noto è che il velivolo trasporterà un piccolo satellite per dimostrare le future applicazioni della scienza spaziale. La prima missione OTV è partita il 22 aprile 2010, la seconda si è tenuta il marzo dell’anno seguente. OTV-3 è durata circa 675 giorni, durante i quali il velivolo è rimasto in orbita prima di atterrare il 17 ottobre 2014.

Il 7 maggio OTV-4 è atterrata al Kennedy Space Center svegliando la Florida e spaventando i suoi abitanti. Costruito dalla Boeing, l’aereo spaziale X-37B sembra quasi una versione in miniatura dello space shuttle, ormai dismesso dalla NASA. 8.8 metri x 2.9, apertura alare di 4.6 metri.

Fonte