Apple store milano
Questa è solo una delle Town Square in progettazione dalla casa della mela morsicata. Stiamo parlando del nuovo store di Milano locato in Piazza Liberty. Stando a quanto detto dalla Apple, questo si trasformerà in un vero e proprio cinema all'aperto. Un'idea che alla comunità piacerà sicuramente.

Non sono stati solo i nuovi iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X a far parlare la popolazione che ha assistito in diretta all’evento Apple dello scorso 12 settembre. Ci sono state novità ben sostanziali anche dal punto di vista dell’impostazione aziendale stessa. Lo diciamo a malincuore. Questo perchè è sicuramente vero che l’azienda della mela morsicata sta cercando di creare qualcosa di innovativo e avanzato che la faccia distaccare dalla concorrenza. Però è anche vero che a poco a poco questa si sta sempre più allontanando da se stessa. Ciò vuol dire che con l’intento di cambiare in meglio, Apple sta rischiando di alienarsi dagli ideali per la quale è divenuta così famosa.

Il grande merito di tutto ciò che la mega azienda di Cupertino ha creato in questi anni è indubbiamente dovuto all’ex CEO di Apple, Steve Jobs. Sicuramente l’ex capo dell’azienda non avrebbe permesso che si compissero alcune azioni che invece l’attuale Tim Cook sta permettendo. Non sappiamo fino a che punto una situazione di questo tipo possa reggere. Ciò che però è apparso chiaro nel corso dell’evento è proprio la difficoltà dell’azienda a rimanere entro i limiti della sua politica classica. La presentazione di tre iPhone differenti ne è stato l’esempio lampante. La discrepanza trai nomi dei vari dispositivi porterà indubbiamente in breve tempo ad una grande confusione tra gli utenti poco esperti. 

Apple quest’anno ha un po’ “toppato” da questo punto di vista. Speriamo che questa non sia una cosa che si ripercuoterà anche sui prossimi dispositivi. Il potenziale dell’azienda è indubbiamente alto e sarebbe un peccato se venisse sprecato così. Nello stesso tempo la casa di Cupertino cambia volto ad un altro dei segni iconici dell’azienda. Ovvero i famosissimi Apple Store. Sono stati annunciati proprio all’inizio dell’ultimo Keynote e vedranno la luce nei prossimi mesi. Vi spieghiamo un po’ di cosa si tratta.

Gli Apple Store cambiano volto e nome

Il tutto è stato spiegato ampiamente da Angela Ahrendts, dirigente Apple, la quale ha affermato che i nuovi Apple store avranno un’impostazione completamente differente rispetto a quella che hanno avuto fino ad ora. La prima sostanziale differenza andrà ad intaccare l’aspetto generale dei nuovi negozi. Questi avranno delle differenze che potranno riscontrarsi nel design interno. Lo scopo, come ha affermato la dirigente, è quello di rendere i luoghi Apple dei posti più accoglienti per i propri clienti. La visione non deve essere assolutamente quella di un negozio di elettronica ma di un posto di ritrovo per gli utenti. Saranno, ad esempio, introdotti all’interno del negozio piante e vasi di design tra i vari tavoli da esposizione. Inoltre si sta pensando all’introduzione di sale dedicate dove i vari utenti possono sostare e approfondire i vari prodotti a proprio piacimento.

Sarà questo l’aspetto che i nuovi store della mela prenderanno. Da ora in poi verranno posizionate delle piante tra i vari tavoli per dare un aspetto più naturale al contesto. Verranno poi inoltre adibite delle aree relax dove i vari utenti e clienti potranno rilassarsi o prendere un caffè.

Inoltre, si provvederà alla creazione di spazi dove ci si potrà addirittura sedere al tavolo. Ebbene sì, ampie aree saranno allestite con tavoli e sedie come se si trattasse di un locale bar. Ovviamente c’è da dire che non tutti gli store seguiranno questa linea evolutiva. Il discorso è molto semplice e prevede motivazioni di spazio. A quanto pare saranno interessati al cambiamento solo gli store principali e più spaziosi. Questi risultano essere, infatti, i soli adatti a pieno per questo tipo di “migliorie”. Non sappiamo fino a che punto questi cambiamenti si potranno rivelare utile all’azienda e agli utenti stessi. Pare che però la scelta sia stata presa dopo aver visto il riscontro positivo che l’iniziativa “Today at Apple” ha avuto negli scorsi mesi.

I designer dell’Apple Park hanno creato i Town Square

Sarebbero gli stessi designer ad essersi occupati del design del nuovo Apple Park, che si impegneranno anche a creare gli Apple Store tutti nuovi. Come leggete dal titolo, anche il nome cambierà. Non si parlerà più di Apple Store ma Town Square.

“Gli stessi designer che hanno progettato l’Apple Park hanno lavorato anche ai più importanti negozi che abbiamo intorno al mondo”

Sono queste le parole che il dirigente Apple ha utilizzato lo scorso 12 settembre. Con “più importanti negozi” intende tutti quelli nelle città più grandi sparse nel mondo. Di certo questa non è salita a mani vuote sul palco. Infatti, proprio mentre spiegava il grande progetto per i nuovi Town Square, faceva scorrere dietro di sé tutta una serie di immagini ritraenti i futuri progetti della casa della mela. Il più importante Town Square sarà indubbiamente quello a New York, sulla Fifth Avenue, dove il cubo di vetro, attualmente in ristrutturazione verrà rimesso in campo. E’ quello uno dei pezzi iconici del brand e non c’erano dubbi che sarebbe rimasto tale e quale a come era quando è stato costruito.

Apple store milano
Questa è solo una delle Town Square in progettazione dalla casa della mela morsicata. Stiamo parlando del nuovo store di Milano locato in Piazza Liberty. Stando a quanto detto dalla Apple, questo si trasformerà in un vero e proprio cinema all’aperto. Un’idea che alla comunità piacerà sicuramente.

Si è parlato anche dello store sugli Champs-Elisées di Parigi. Questo stando alle immagini mostrate dall’azienda sarà davvero mozzafiato. Neanche l’Italia mancherà all’appello, è stato mostrato, infatti, anche la nuova Town Square di Piazza Liberty a Milano. L’intento di Apple è quello di trasformarla in una sorta di cinema all’aperto. Il risultato indubbiamente sarà mozzafiato.

Entusiasmo per “Today at Apple”

Si è parlato anche di Today at Apple. La dirigente ha infatti mostrato un enorme entusiasmo per questo tipo di iniziativa. A quanto pare la scelta di creare eventi specifici nei vari Apple Store è stata accolta bene da tutta la popolazione. Stando alle parole della Ahrendts, le popolazioni locali si sono congratulate con la stessa azienda per aver messo in gioco iniziative adatte a tutti. La casa della mela morsicata ha ripromesso che non si fermerà, anzi cercherà di introdurre sempre più iniziative volte in questo senso nelle nuove Town Square.

“I nostri negozi sono di fatto i più grandi dei nostri prodotti”

Sono state queste le parole del Senior Manager in riferimento a quanto appena spiegato. Le aree di relax verranno istituite all’interno degli store il prima possibile, a queste saranno affiancate laboratori per bambini, zone specifiche per approfondire le caratteristiche dei nuovi prodotti della casa e lezioni per insegnanti che vogliono integrare la tecnologia nella loro classe. Ma non solo, Apple si impegnerà attivamente nella creazione di partnership con gli artisti locali e non. Così sarà ad esempio possibile assistere ai concerti all’esterno degli store nei fine settimana o magari sarà possibile incontrare professionisti della fotografia e dell’arte durante le iniziative di Today at Apple.

Apple Town Square
Sono numerose le novità presentate per gli store da Angela Ahrendts nel corso dell’evento del 12 settembre scorso. Nota di merito va alle aree relax che saranno adibite al servizio della comunità locale. Chiunque potrà andarci e sostare con i propri amici. Inoltre si presume che nei fine settimana l’azienda organizzerà dei concerti live tramite le partnership con artisti locali e non.

Che dire, i presupposti per diventare qualcosa di utile alla popolazione ci sono tutti. Bisogna però vedere fino a che punto la casa della mela morsicata deciderà di spingersi. Riusciranno le nuove Town Square a diventare parte integrante dell’intera comunità ? Staremo a vedere.

Fonte: slate.com