iPhone 8 vs Note 8 vs Galaxy S8+ Plus

iPhone 8, Galaxy Note 8 e Galaxy S8+ Plus, sono questi i terminali top di gamma che questo 2017 ha visto in pole position nella classifica internazionale di mobile benchmarking, dove si è posta particolare enfasi sulle potenzialità elaborative delle nuove unità mobile phone rilasciate dalle rispettive società Apple e Samsung, da sempre impegnate in una feroce sfida agonistica all’insegna dell’ultima novità tecnologica. 

Le unità Samsung Galaxy S8+ Plus sono giunte al mercato ormai da parecchi mesi ed hanno visto il sopraggiungere di soluzioni in-house degne di competere, almeno sulla carta, con quanto offerto dalla concorrenza di mercato del periodo, in luogo delle nuove potenzialità corrisposte all’utilizzo dei nuovi SoC in-house a 10 nanometri per la generazione 9 degli Exynos 8895 europei, i quali hanno condotto a nuovi traguardi sia sul fronte delle pure prestazioni sia per quanto concerne i fattori conservativi dell’energia.

Note 8, invece, corrisponde ad un porting ben fatto del precedente modello, una sorta di smartphone del riscatto che da un lato ha il preciso scopo di offuscare la cattiva luce dello sfortunato Galaxy Note 7 e dall’altro ha il compito di porre rimedio alle mancanze implementative e funzionali dei modelli di riferimento Galaxy S8+ Plus, i quali hanno sollevato una serie di opinioni negative a proposito delle discutibili decisioni di non provvedere ad un significativo aumento del quantitativo di RAM ed all’implementazione di una tecnologia Dual-Cam che consentisse di prendere le distanze dalle proposte concorrenti e di precedente generazione appartenenti alla stessa casa sudcoreana. Di seguito trovi la scheda tecnica completa. 

Scheda Tecnica Samsung Galaxy Note 8 Samsung Galaxy Note 8

Display: Pannello Capacitivo Multi-Touch Edge Super AMOLED W-QHD (QHD+) Resolution con diagonale da 6.4 pollici @2960×1440 pixel con rivestimento protettivo Cornig Gorilla Glass di 5a generazione e cornici ridotte al minimo

Processore: Octa-Core System Qualcomm Snapdragon 835/836 10nm (mercato USA) e Samsung Exynos 8895 (Mercato Europa)

GPU: Adreno 540 (per Snapdragon 835); Mali-G71 MP20 (Per Exynos 8895)

Memoria RAM: 6GB
 
Memoria ROM: 64/128GB con tecnologia UFS 2.1 e supporto per espansione esterna tramite apposito slot separato per microSD Card fino ad ulteriori 256GB

SIM Card: Formato Nano-SIM Dual-System

Fotocamera Posteriore: 13+13 Megapixel Dual Lens con tecnologia di stabilizzazione ottica di immagine dedicata (dual-OIS), HDR e sistema di messa a fuoco automatica laser @f/1.7, tecnologia Dual Pixel

Fotocamera Principale Anteriore: 8 Megapixel 

Connessioni: LTE 24 bande, WiFI ac doppia banda 2.4GHz/5GHz, NFC, Bluetooth 5.0 ed USB 2.0 Type-C reversibiile, GPS con GLONASS Geo-System, Beidu e Galileo System GPS

Sensoristica: Luminosità ambientale, Proximity sensor, scanner biometrico per le impronte digitali, accelerometro, giroscopio, bussola, Sensore Cardiaco + Saturimetro, IRIS Scanner, Rapid Wireless Charger

Altro: Assenza di pulsanti fisici sul frontale e pulsante con texture dedicato all’attivazione del sistema ad intelligenza artificiale per l’assistente vocale Samsung Bixby, sistema di impermeabilizzazione IP68 (1.5 metri di profondità per un massimo di 30 minuti in acqua), Samsung Pay, Jack cuffie tradizionale, cuffie AKG in dotazione, S-Pen

Batteria: 3.300mAh non removibile con funzione ricarica rapida Quick Charge 4.0

Sistema Operativo: Android 7.1.1 Nougat con supporto alle personalizzazioni proprietarie Samsung Experience UI

Prezzo al lancio: circa €1.000 + Samsung DeX Station inclusa

Sito Ufficiale di Supporto: Samsung.com

Nel frattempo, Apple si è fatta strada con i suoi nuovi iPhone 8, iPhone 8 Plus ed iPhone X, che per certi versi sono ancora tutti da scoprire. Di fatto, dopo le rivelazioni sui primati registrati nel comparto camera stabiliti da un’analisi piuttosto esaustiva condotta dagli esperti di DX0Mark si apprende anche delle potenzialità conferite dai motori neurali per i SoC TSMC di ultima generazione mod-A11 Bionic, che consentono di prendere le distanze dalle proposte concorrenti confermando al contempo la soddisfazione di una società che quest’anno ha davvero rivoluzionato un intero settore. Come c’è riuscita? Eccovi il prospetto tecnico completo delle nuove unità.

Scheda tecnica completa Apple iPhone 8 ed iPhone 8 Plus iPhone 8

Display: Pannello Capacitivo Multi-Touch 3D Retina HD True Tone IPS LCD Display borderless con diagonali da 4.7 e 5.5 pollici con risoluzione d’uscita HD @1.334×750 pixel a 326ppi (iPhone 8 Standard) e Full HD @1.920×1.080p (iPhone 8 Plus) con densità in pixel di 401ppi su rivestimento protettivo oleorepellente in vetro con fattore di forma standard 16:9 e rapporti luminosità/contrasto di 625cd/m2 – 1.300-1.400:1

Processore: Exa-Core TSMC System Core A11 Neural Bionic Engine con architettura base 10 nanometri 64-bit @2.5GHz + Co-Processore Matematico M11 e GPU Apple

Memoria RAM: 3GB LPDDR4X Technology

Memoria ROM: 64/125GB non espandibili tramite slot per microSD Card

SIM Card: Formato Nano-SIM

Fotocamera Posteriore: 12+12 Megapixel Dual-Cam Technology Tele + Grandangolo (iPhone 8 Plus – 12MP Single-Lens su iPhone 8 Standard) con tecnologia di stabilizzazione ottica di immagine a 6 assi (OIS), HDR, sistema di messa a fuoco automatica @f/1.8-f/2.8 con supporto al Quad LED Flash Dual Tone e zoom digitale 10X (5X su iPhone Standard). Video recording avanzato nel formato 4K 60fps con Super Slow-Motion Support fino a 240fps in formato Full HD.

Fotocamera Anteriore: 7 Megapixel con apertura focale @f/2.2, Sensore BSI (backside illumination) e front-cam 3D Facial Recognition Technology con sistema di stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS)

Connessioni: 4G LTE-A ready con supporto VoLTE, WiFi ac MIMO doppia banda 2.4GHz/5GHz, NFC, Bluetooth 5.0 e connettore Lightning, GPS con A-GPS, GLONASS Geo-System, Galileo e QZSS

Sensori: Luminosità ambientale, Proximity sensor,, accelerometro, giroscopio, bussola

Dimensioni: 138.4 x 67.3 x 7.3 mm (Standard); 158.4 x 78.1 x 7.5 mm (Plus)

Peso: 148 grammi (standard); 202 grammi (Plus)

Batteria: 1.822mAh (iPhone 8 Standard) non removibile con funzione ricarica wireless e fast charging (circa 50% di carica in 30 minuti); autonomia dichiarata in navigazione di 12 ore (modello standard) e 13 ore (modello Plus)

Sicurezza: scanner intelligente integrato per le impronte digitali disposto frontalmente su tasto Home

Funzioni Esclusive: Impermeabilizzazione Standard IP67 per entrambi i modelli, supporto Apple Pay, Siri IA con motore di dettatura Smart, feature avanzate per l’accessibilità

Sistema Operativo: iOS 11

Colorazioni Disponibili: Oro, argento, grigio siderale

Bundle: smartphone, Auricolari EarPods con connettore Lightning, Adattatore da Lightning a jack cuffie (3,5 mm), Cavo da Lightning a USB, alimentatore USB e documentazione di supporto

Sito ufficiale: Apple.com

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze Un nuovo test di velocità, in particolare, ha messo le carte in tavola rivelando la netta disparità delle soluzioni di potenza. Conclusione? Il nuovo chipset A11 Bionic è avanti anni luce rispetto a quello visto per le soluzioni Samsung. L’ottimizzazione ai processi produttivi di quest’anno e le apposte migliorie software applicate dallo sviluppatore sul fronte degli ecosistemi iOS 11 hanno consentito la realizzazione di terminali davvero straordinari dal punto di vista della potenza e della gestione dei tasks. 

Dopo i primi bench test condotti in casa GeekBench si sono testate anche le potenzialità intrinseche del comparto grafico per le nuove unità in oggetto, evidenziando la marcia in più conferita alla GPU Apple che la scorsa settimana ha fatto segnare uno score assoluto di 64.412 su iPhone 8 Plus per i test 3DMark, contro gli appena 40.000 punti di Note 8 ed i 36.500 punti di GS8+ Plus.

Ad ogni modo, aldilà delle performance grafiche ciò che colpisce sono i risultati conseguiti sul fronte dell’elaborazione CPU dove una sfida chiaramente impari ha posto in primo piano dei risultati più che soddisfacenti per Apple ed i suoi nuovi flagship killer. 

Attraverso un video di test in formato 4K registrato da un drone si sono potute saggiare le potenzialità nell’exporting del contenuto su tutti e tre i terminali dopo un editing accurato che ha previsto l’aggiunta di effetti e transizioni animate.

iPhone 8 vs Note 8 vs Galaxy S8+ Plus Performance CPU

Il risultato è stato che iPhone 8 ha impiegato appena 42 secondi per completare la procedura, mentre Galaxy Note 8 si è portata a ben 3 minuti e 3 secondi, contro i 4 minuti e 7 secondi di Galaxy S8+ Plus. Allo stesso modo si nota la reattività interattiva nell’utilizzo quotidiano con le applicazioni. Un esempio? Solo 11 secondi per aprire una sessione di gioco Injustice 2 contro i 19 secondi richiesti da Note 8.

Siamo chiaramente in presenza del telefono più veloce del mercato e sicuramente di un terminale che in uno scenario più ampio convergerà ad una serie di funzionalità d’uso esclusive fornite dal supporto di sviluppo software Apple con le future revisioni di sistema. Voi che cosa ne pensate dei nuovi smartphone Apple?

Ti sei perso l’ultimo teardown iPhone 8 ed i segreti celati al suo interno per la batteria, la ricarica wireless e il sistema di impermeabilizzazione? Scopri di più e resta sintonizzato sui nostri canali per ulteriori confronti diretti tra i campioni in carica dell’universo mobile Android ed iOS e dai un’occhiata ai migliori telefoni del 2017 aggiornati al mese di Settembre 2017. Non perderteli, ti aspettiamo.

FONTE