computer_2038

Il 19 gennaio 2038, quando saranno le 05.14 minuti di mattina (03:14:07 UTC), un bug su un gran numero di computer, programmi, server o qualsiasi tipo di dispositivo che utilizza un sistema a 32 bit li farà tornare all’anno 1901. Qualcosa di simile è accaduto nel 2000. All’epoca, la notizia che alcuni computer non avrebbero riconosciuto la cifra del secondo millennio aveva generato molta paura nelle persone, soprattutto perché cominciarono a diffondersi voci allarmistiche, quasi apocalittiche, che sostenevano che tutti i sistemi informatici potessero crashare. Nessuna delle catastrofi annunciate ebbe luogo. 

Infatti, l’errore – noto anche come “Y2K38” – non è affatto una catastrofe, ma un errore (appunto) di programmazione. Il problema dell’anno 2038 è radicato nella capacità di bit massima che i sistemi a 32 bit possono contare. Eseguono le loro operazioni usando 32 cifre binarie, il che significa che potrebbero essere complessivamente 4.294.967.295 combinazioni possibili. La metà di tale cifra sono numeri positivi e negativi (2.147.483.648 e -2.147.483.648).

Il grosso problema è che l’ultimo secondo del 19 gennaio di quell’anno corrisponde alla combinazione 2.147.483.648, l’ultima possibile. Ciò provocherà che, in quella data, il contatore dei computer e delle apparecchiature che utilizzano tale sistema overflow possa saltare a -2.147.483.648, causando una cattiva interpretazione da parte dei programmi, ovvero di essere nel 1907, anziché nel 2038.

Questo bug riguarda principalmente il sistema operativo Unix, basato su altri sistemi come GNU/Linux, Android e iOS, ovvero quasi tutti i telefoni cellulari e la maggior parte dei server Internet. Attualmente, i sistemi operativi a 32 bit stanno diventando sempre meno utilizzati e sono sostituiti da sistemi operativi a 64 bit, privi di questo errore. Allo stesso modo, i pochi che arriveranno a quella data – se mai dovessero riuscirci – possono essere corretti con patch.

C’è incertezza sul modo in cui i sistemi interessati potranno reagire. Nei casi più gravi, i dispositivi potrebbero essere spenti e riaccesi.

Probabilmente il caso più conosciuto di Y2K38 è avvenuto quando, nel 2014, nel bel mezzo della febbre per il Gangman Style, il video su YouTube smise di contare le visualizzazioni. Quando, infatti, raggiunto 2.147.483.647, il 3 dicembre di quell’anno, le cifre sono state paralizzate, quindi Google ha dovuto correggere rapidamente l’errore.