Google Home Assistant LG

Google Assistant nasce e si sviluppa inizialmente in maniera circoscritta agli ambienti mobile delle soluzioni Pixel Phone, portandosi poi all’attenzione dei competitor di LG V30 nel segmento della telefonia mobile in occasione di IFA 2017 ed abbracciando poi anche il settore in-house degli speaker Smart Google Home per le case intelligenti di ultima generazione, che contano ad oggi su un layer interattivo più alto che ben si coniuga in un ambiente sempre più interoperabile.

Le intenzioni del costruttore di Mountain View sono fondamentalmente quelle di portarsi ad un’integrazione globale che abbracci ogni contesto di utilizzo ed ogni sistema operativo, abbattendo quindi le attuali limitazioni imposte dai vendor e dagli sviluppatori in-house come Apple, verso cui abbiamo aperto un focus particolareggiato per le integrazioni iOS-Assistant nel mese di Marzo. 

Nel propendere per questo nuovo approccio Google ha iniziato progressivamente ad espandersi a favore degli elettrodomestici e dei gadget della concorrenza, annettendo oggi ben 87 nuovi elettrodomestici LG tra cui frigoriferi, forni, purificatori, lavatrici e tanti altri prodotti che potranno essere controllati ora al semplice comando della nostra voce tramite smartphone o speaker interattivo abilitato. Ad ogni modo non si tratta di un’opzione a senso unico, in quanto la comunicazione bidirezionale con gli apparati consentirà anche di avere informazioni circa lo stato delle componenti.Google Home Assistant LG

Ad esempio, sarà verosimilmente possibile chiedere allo speaker o anche al telefono a che punto è il ciclo di lavaggio della lavastoviglie, la quale fornirà direttamente la risposta concedendo in uso i dati richeisti. LG Electronics, come noto, dispone già di una sua piattaforma IA per la gestione Smart degli elettrodomestici. In questo caso però il fatto di poter far coesistere SmartThinQ con Google Assistant fornisce senz’altro un importante valore aggiunto in termini di interattività, sicurezza e garanzia di qualità.

La mancanza di un supporto ufficiale in lingua italiana per Google Assistant, ad ogni modo, non lascia spazio ad un suo utilizzo nel contesto del nostro mercato. Ad ogni modo, la situazione potrebbe mutare nel breve periodo a seguito del lancio dei prossimi sistemi Google in rilascio il prossimo Giovedì.

In attesa di un riscontro ufficiale in merito alla questione integrazione Assistant vi invitiamo ad esprimere qui tutte le vostre personali considerazioni al riguardo. Che cosa ne pensate di questi nuovi sistemi intelligenti per la gestione della casa e delle apparecchiature domestiche? A vostro avviso sono affidabili e versatili come sembrano? Spazio a tutti i vostri personali commenti ed a tutte le vostre considerazioni.

FONTE