Android Oreo tabella ottobre

Domani, Google svelerà ufficialmente i tanto attesi Google Pixel 2 e Pixel 2 XL. I due terminali diventeranno i primi smartphone con Android 8 Oreo pre-installato ad arrivare sul mercato e inoltre la buona notizia è che potrebbero arrivare anche in via ufficiale nel nostro Paese grazie al Google Store e all’operatore mobile 3 Italia. Oltre ai due terminali di Big G, seguirà la serie di smartphone Huawei Mate 10 che dovrebbe essere caratterizzata da 4 device.

Tre di questi smartphone, ossia Mate 10, Mate 10 Pro e Mate 10 Porsche Design, avranno sicuramente il nuovo Android O pre-caricato, proprio come successo con i predecessori Mate 9 i quali sono giunti sul mercato con Android Nougat pre-installato. In un’ultima analisi pubblicata sul sito Android Developer, viene mostrata una tabella delle varie distribuzioni del robottino verde di Google relativa al mese di ottobre.

Android Oreo tabella ottobre

Android Oreo: pubblicata la nuova tabella delle distribuzioni per il mese di ottobre

Anche se molti smartphone Pixel e Nexus hanno ricevuto recentemente l’update ad Oreo, rappresentano, però, meno dell’1% della quota dei terminali con sistema operativo mobile del colosso del web. In particolare, Android 8.0 Oreo rappresenta ad ottobre soltanto lo 0,2% della quota del mercato mentre Nougat copre esattamente il 17,8%.

Nonostante si tratti di una iterazione del 2016, Marshmallow continua a rimanere in prima posizione occupando una quota del mercato del 32%. A questo segue Lollipop con il 27,7% e addirittura KitKat che è installato ancora sul 14,5% dei dispositivi. Il dato più sconcertante è la presenza di prodotti che girano con Android Gingerbread e Ice Cream Sandwich i quali entrambi occupano una quota dello 0,6%.

Android Oreo tabella ottobre

Jelly Bean, invece, si è posizionato in quinta posizione occupando il 7,6% della quota di mercato. La tabella delle varie distribuzioni di Android di Google dimostra come le aziende abbandonano molto spesso i loro smartphone. Ci sono diverse società, ad esempio, che propongono dispositivi sul mercato con l’ultima versione disponibile del robottino verde ma che col passare del tempo non viene sostituita dalla nuova.

Ci sono diversi telefoni lanciati con Marshmallow che ancora non ottengono l’upgrade a Nougat. Il motivo principale di questo è che i produttori decidono di abbandonare tutti quei terminali che non hanno avuto un grande successo e quindi, secondo loro, non vale la pena spendere soldi per sviluppare una ROM basata sull’ultima release di Android. Cosa ne pensate di questo interessante grafico? Fatecelo sapere nel box dei commenti.

Android Oreo tabella ottobre

Fonte