Apple Glasses

Apple sta facendo parlare molto di sé negli ultimi giorni. Da una parte abbiamo la miriade di utenti che la criticano per il problema del carattere indiano che ha mandato in tilt migliaia di iPhone, dall’altra abbiamo quelli che si congratulano per la pronta risoluzione del problema con il rilascio di un aggiornamento software. Come ben saprete infatti questo è stato reso disponibile nella giornata di ieri appositamente per mettere fine al bug. Bisogna affermare che Apple è una delle aziende che riesce a risolvere i problemi in maniera alquanto veloce. Sarà anche questa una delle motivazioni per la quale la casa di Cupertino colleziona tutta una serie di primati su più fronti.

Perchè parliamo di questo ? Perchè Apple è appena stata proclamata l’azienda più innovativa del 2018. Che l’azienda della mela morsicata fosse una spanna avanti agli altri lo si sapeva da molto tempo oramai. Nonostante ciò le ultime problematiche e i cali delle vendite avevano messo in dubbio la faccenda. A quanto pare però qualche piccolo intoppo non basta a scalfire la reputazione della mela morsicata che riesce a primeggiare in ogni caso su tutti. 

E’ proprio di un prodotto innovativo che andiamo a parlare oggi, ovvero degli Apple Glasses. A lungo si è discusso di questo particolare accessorio, un visore AR tutto in stile Apple. Fin’ora si sono avanzate solo supposizioni su di esso, ma il tutto potrebbe divenire realtà molto presto.

Il primo concept degli Apple Glasses ispirato allo stile di Steve Jobs

Dopo un periodo di silenzio sul tema della realtà aumentata, la fiamma si riaccende nel momento in cui viene pubblicato un concept di quelli che saranno gli occhiali tecnologici più venduti dei prossimi anni. Sappiamo bene che Apple è al lavoro su un visore AR in grado di rivoluzionare completamente il mercato della realtà aumentata. E’ in stile Apple portare novità che vanno a cambiare il modo di vedere i vari oggetti tecnologici. Gli Apple Glasses avranno proprio il compito di far rivalutare la normale funzione di un paio di occhiali e allo stesso tempo andranno a mettere in dubbio tutti i visori visti fino ad ora sul mercato.

Apple Glasses
E’ questo il primo concept realistico riguardante il visore AR che l’azienda della mela morsicata ha intenzione di lanciare nei prossimi anni. Questo avrà caratteristiche degne di un prodotto tecnologico rivoluzionario. Sicuramente Apple ci sorprenderà con qualche trovata geniale.

A presentare il primo vero concept realistico del prodotto è stata Yanko Design che ha pubblicato una serie di immagini in stile Apple che ritraggono il prodotto in varie situazioni ed angolazioni. Bisogna dire che le foto sono davvero degne dell’azienda della mela. Come se non bastasse però, Yanko Design per la produzione del concept si è addirittura ispirata ad un particolare modello di occhiali. Stiamo parlando degli iconici occhiali rotondi portati a lungo dal precedente CEO della mela morsicata, Steve Jobs. Basta dare un’occhio ad entrambi i modelli per rendersi conto di quanto sia elevata la somiglianza. In effetti potrebbe accadere che Apple voglia dare un omaggio al mitico fondatore dell’azienda ispirandosi proprio ai suoi occhiali per il design del nuovo visore.

Apple Glasses rosa
Nel concept gli Apple Glasses appaiono in colorazioni differenti, le stesse colorazioni che Apple utilizza per i suoi attuali prodotti, oro rosa, oro, grigio siderale e argento. Il design risulta molto particolare in quanto è stata presa ispirazione da quelli che erano gli occhiali indossati da Steve Jobs. Basta confrontarli infatti per rendersi conto dell’elevata somiglianza dei due modelli.

Gli occhiali vengono mostrati in varie colorazioni differenti, le stesse colorazione che attualmente Apple utilizza per i suoi prodotti, oro, oro rosa, grigio siderale e argento. Inoltre si parla della possibilità di sostituire le aste degli stessi per personalizzarli in base ad ogni evenienza. Dobbiamo dire che l’idea risulta essere molto interessante. Resta ora vedere quanto questa sarà vicina alla realtà. Bisognerà aspettare almeno un anno prima di vedere gli Apple Glasses debuttare sul mercato. Fino ad allora possiamo solo immaginare.

Apple: azienda più innovativa del 2018

Come abbiamo accennato già ad inizio articolo, Apple è stata proclamata oggi l’azienda più innovativa del 2018. Ad attribuirgli questo primato è stata la rivista Fast Company che ogni anno pubblica la lista delle 50 aziende più innovative del mondo. La mela morsicata si trova al primo posto “For delivering the future today” seguita da Netflix al secondo posto e da Square al terzo. Tra le motivazioni per la quale Cupertino si è aggiudicata il primato vi è la presentazione di prodotti che, appunto, hanno permesso di aprire una finestra sul futuro. 

Apple classifica innovativa
Ecco i primi nomi della classifica stilata da Fast Company. Come potete vedere al primo posto troviamo Apple la quale è stata giudicata l’azienda più innovativa del 2018. Merito di ciò va dato all’elevato numero di prodotti innovativi che l’azienda della mela morsicata ha presentato negli ultimi tempi: iPhone X con le sue caratteristiche iconiche, Apple Watch Series 3 con la connettività dati autonoma e AirPods, i primi auricolari interamente wireless.

Indubbiamente si parla del nuovo iPhone X, il quale con il suo display dalla forma iconica ha fatto parlare a lungo di sè negli ultimi tempi, ma non solo anche per il nuovo Apple Watch Series 3 che permette di effettuare chiamate grazie all’incorporazione di una SIM elettronica all’interno. In questo modo l’utilizzo dello smartphone in determinate circostanze sarà solo un’optional. E che dire poi dei mitici Airpods, i primi auricolari completamente wireless. Sono questi solo alcuni dei prodotti che insieme ai tanti gesti attuati dall’azienda gli hanno permesso di aggiudicarsi il primo posto sul podio. Apple non finisce mai di stupirci e anche se qualche volta sbaglia trova subito un modo efficace per rimediare all’errore. Al giorno d’oggi trovare aziende come quella della mela morsicata è molto difficile. Non ci resta che attendere le novità che questa ha in serbo per noi nel prossimo futuro.