Huawei Mate X TENAA

Huawei ha recentemente registrato il trademark Mate X, il che ci fa pensare che a breve potrebbe arrivare sul mercato un nuovo top di gamma appartenente alla popolare serie di phablet. Un’altra possibilità è che l’azienda cinese abbia deciso di registrare questo marchio a suo nome solo per difendersi dalla concorrenza poiché nomi simili potrebbero danneggiare il suo brand.

Recenti indiscrezioni, inoltre, hanno suggerito che il Huawei Mate X potrebbe esistere per davvero. Nelle scorse ore, è stata individuata su Internet una pagina del TENAA che contiene alcune informazioni su un misterioso dispositivo con codice di modello NEO-AL00. Secondo alcuni, questo potrebbe essere il Mate X.

Huawei Mate X TENAA

Huawei Mate X: il TENAA conferma l’esistenza del nuovo smartphone

In base a quanto rivelato da alcuni file di firmware, il device NEO-AL00 è uno smartphone di fascia top con a bordo il processore più potente mai lanciato dall’azienda cinese, ossia l’HiSilicon Kirin 970 che attualmente muove i Mate 10/10 Pro e i prossimi P20. In base a quanto rivelato dagli ultimi rumor, la lettera A, all’interno del codice di modello, indica la configurazione 4 GB di RAM e 32 GB di archiviazione interna.

Se sarà davvero così, il presunto Huawei Mate X potrebbe essere un telefono di fascia top ma non il migliore offerto dal produttore asiatico. Oltre alle performance, con questo nuovo terminale, Huawei potrebbe concentrarsi sul rapporto qualità/prezzo dato che ogni recente flagship possiede almeno 64 GB di memoria interna.

Recentemente, il servizio clienti di Huawei Mall ha accennato l’arrivo di una nuova gamma di smartphone. Questa, quindi, è un’altra informazione la quale ci fa pensare che il Huawei Mate X esiste per davvero. Al Mobile World Congress 2018, l’azienda ha lanciato un dispositivo con un nome simile, ovvero il MateBook X Pro. Si tratta di un laptop che propone un processore Intel Core i7 di ottava generazione nella sua configurazione più potente.