ho. mobile

La scelta di un operatore telefonico piuttosto che un altro, si basa in primo luogo sui costi, anche se in certi casi è più importante la copertura. La comunicazione da parte delle compagnie deve essere precisa, in tutti i suoi aspetti. Certo, a volte è l’utente distratto che non si informa a dovere nonostante le informazioni siano a sua completa disposizione.

Una degli aspetti che è sempre stato critico, e che è cambiato parecchio negli ultimi anni, è il roaming tra gli altri paesi. Molti degli operatori si sono adeguati al roaming europeo lasciando parte dei GB delle offerte dedicate proprio a questo mentre, quando non sono previsti, il prezzo tende comunque ad essere inferiore che rispetto a paesi extra UE. Così sembra esserlo anche per ho. Mobile di Vodafone, o forse no?

 

Contraddizioni

L’operatore virtuale, come tutti, fornisce il listino dei prezzi e lo fa attraverso svariati canali come il sito ufficiale o l’app personale. Ecco, i prezzi tra questi due sono discordanti anche se il problema, a questo punto, sembra una mancata comunicazione e un ritardo nell’aggiornamento dell’applicazione.

Andando dritto al problema troviamo che i costi per l’invio di messaggi dalla Svizzera e Principato di Monaco sono aumentati vertiginosamente, si parla del 750%. Il costo è passato da 10 centesimi ad invio a ben 75 centesimi mentre la navigazione web da 2 (0,0244) centesimi ogni MB è arrivata a 5 centesimi a MB.

Come detto, può rivelarsi di un problema di aggiornamento, ma anche di comunicazione per un cambio così dovrebbe essere rivelato con largo anticipo da parte di ho. Mobile.