falcon-9

Nel cielo di Chihuahua – e della vicina California – molti credevano che fosse accaduto uno strano fenomeno. Il tutto ha avuto luogo questa domenica ed ha lasciato gli spettatori sbalorditi. Si è trattato di uno strano raggio di luce che, per molti, sembrava un meteorite che attraversava il cielo.

Ma la verità è che, secondo quanto è stato poi spiegato dalla stampa, in realtà la luce non era un meteorite ma Falcon 9, il razzo SpaceX che è decollato dalla Base Aerea Vandenberg, situata in California, alle 20:22 (ora locale del Messico).


Secondo i resoconti dei media locali, il razzo è stato visto da Hermosillo e da altri luoghi nel nord del Messico. In effetti, diverse persone hanno condiviso il momento attraverso i loro profili sui social network.

La navicella, progettata dalla compagnia di Elon Musk, aveva a bordo il satellite argentino SAOCOM 1A, che è stato messo in orbita quella stessa notte. Pesa circa tre tonnellate e ha un’antenna lunga 10 metri e 35 metri quadrati di superficie. Il modulo, la cui progettazione ha richiesto oltre un decennio di lavoro, è il primo di due satelliti che verranno utilizzati per la gestione delle emergenze e il monitoraggio del territorio.

Questo satellite avrà usi in agricoltura, idrologia e prevenzione dei disastri naturali. Permetterà di anticipare inondazioni e creare mappe di spostamento dei ghiacciai. Offrirà anche servizi all’industria agronomica per monitorare la crescita delle colture e analizzare se sia necessario fertilizzare o no.