Si chiama Pavlok il braccialetto anti-vizio, che ci aiuterà a combattere tante cattive abitudini.

Secondo uno studio inglese un terzo dei giovani soffre della “sindrome dello struzzo”. Cioè quella particolare condizione che ci porta ad evitare, negare, scansare, tacere, i nostri problemi, o comunque i nostri piccoli difetti. Salvo poi lamentarci o trovare qualche capro espiatorio a cui attribuire le colpe di tutto quanto non va. Questo ci porta ad esempio a non controllare il conto in banca, per paura di scoprire che non possiamo più acquistare niente, fino a che non è davvero troppo tardi e ci si trova a zero. Molti giovani danno la colpa alla banca, dicendo che non è facile controllare le spese, o comunque trovano una scusa per questo comportamento.

 

Ecco come funziona questo braccialetto

Ed è proprio su questo meccanismo che interviene Pavlok. Questo braccialetto è una sorta di fitness band che ci aiuta a combattere le nostre cattive abitudini. Grazie ai suoi algoritmi ci avvisa quando stiamo per compiere qualcuna delle nostre brutte abitudini con vibrazioni e suoni. In caso di recidiva parte invece la scossa.

Già da qualche anno Pavlok ci aiuta a contrastare tutti i vizi che coinvolgono la gestualità delle mani, come bere, fumare e mangiarsi le unghie. Da oggi invece le 150 micro scariche punitive emesse dal dispositivo possono essere usate anche per combattere la nostra frenesia di shopping.

Basterà infatti associarlo al nostro conto in banca e richiedere le dovute autorizzazioni alla banca, per ricevere prima un avviso sul nostro smartphone al superamento della soglia di spesa impostata, poi partirà la scossa se il semplice avviso non dovesse bastare e noi continuassimo a spendere.

Il braccialetto ha un costo di circa 180$, ed è prodotto da Intelligent Environments.

Negli ultimi anni la tecnologia degli smartband è sempre più incentrata sulla nostra salute: fisica grazie a tutti i fitness tracker, e mentale grazie a Pavlock che ci aiuterà con i nostri piccoli difetti.