apple mac vendita

Ci sono hobby che non ti fanno spendere nulla, ci sono quelli economici e ci sono quelli costosi. Oltre a questi esistono però anche quelli che ti prendono tutto lasciandoti poco o nulla e Roland Borsky lo sa bene. Quest’uomo di origini austriache ha passato buona parte degli ultimi 30 anni a riparare Mac e a volte anche a tenerli con sé. Purtroppo ora non può più farlo ed è costretto a darli via.

 

Affitto troppo alto

Siamo in Austria e non in America quindi è normale che i prodotti Apple vengano portati a riparare non dal rivenditore ufficiale. Per questo motivo in questi anni l’uomo è sempre riuscito a conciliare il suo lavoro con il suo hobby. Purtroppo per lui però, la compagnia ha aperto un negozio ufficiale a Vienna e questo gli ha fatto perdere molti clienti.

Fino ad adesso Borsky teneva la sua collezione in un magazzino il cui affitto va dai 20.000 ai 30.000 euro annui. Non riuscendo più a pagare il conto ha deciso che è l’ora di dare via tutto; ecco le sue parole: “Proprio come gli altri raccolgono macchine e vivono in una piccola scatola per permettersele, così è con me. Se non ci riuscirò sarò costretto a buttare tutto. Questo è ciò che mi infastidisce di più perché al momento non posso affittare uno spazio di archiviazione che posso permettermi.”

Per quanto i collezionisti facciano la fila per i vecchi modelli di Apple, la sua collezione di oltre 1100 Mac potrebbe non essere così appetitosa. I modelli successivi agli anni 80 e 90 non sono quelli più ricercati e la maggior parte, se non tutti, sono proprio di quegli anni.