birra-cannabis

I ricercatori di un piccolo laboratorio in Ontario stanno creando la prima miscela al mondo fatta con la cannabis. La società dietro il prodotto si chiama Province Brands, che produce alcolici da steli, tronchi e radici della pianta, mentre le versioni precedenti contenevano solo infusi di olio di marijuana.

L’idea cominciò a balenare quando siamo riusciti a creare qualcosa che potesse soddisfare il ruolo dell’alcool nella nostra società. E farlo approfittando di questo cambiamento monumentale, quello che sta avvenendo nel nostro mondo in questo momento“, ha dichiarato Dooma Wendschuh, cofondatore della innovativa marca di birra.

Con “questo cambiamento”, l’imprenditore fa riferimento al fatto che, ad ottobre, il Canada è diventato il secondo Paese al mondo, dopo l’Uruguay, a legalizzare la marijuana per uso ricreativo.

birra-cannabis

 

Un mercato promettente

Le aziende canadesi stanno facendo prodotti per assicurarsi un posto in quello che promette di essere un mercato da molti miliardi di dollari e stanno creando cocktail infusi con cannabis, così come biscotti e persino miele.

Wendschuh spiega che il processo di creazione della formula ideale per la birra “cannabiense” non è stato facile, poiché all’inizio la bevanda aveva il gusto simile a “broccoli marci“. Tuttavia, con l’aiuto di sostanze chimiche, è stato possibile creare una combinazione ideale di luppolo, lievito, acqua e cannabis. Il risultato è stato una birra analcolica priva di glutine, ma comunque con un lieve effetto rilassante. 

La bevanda ha un sapore “secco, salato e meno dolce di un tipico sapore di birra“, affermano i suoi creatori. Che sì, “sale molto velocemente alla testa“, aggiunge Wendschuh.