East-Island

L’uragano Walaka, una delle più potenti tempeste del Pacifico mai registrate, ha cancellato un’isola ecologicamente importante nell’arcipelago hawaiano. Basandosi su immagini satellitari, gli scienziati della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) hanno confermato che l’East Island è scomparsa quasi completamente a causa della devastante tempesta che ha colpito la regione all’inizio di ottobre.

Lunga circa un chilometro e larga circa 120 metri, l’East Island era il secondo più grande isolotto delle fregate francesi, un atollo situato a 550 miglia a nord ovest di Honolulu. Le immagini satellitari mostrano come l’isola a Est sia scomparsa quasi completamente a causa degli effetti devastanti della tempesta che ha colpito la regione.

Nonostante il suo territorio relativamente piccolo, l’isola era importante per lo sviluppo e il supporto della fauna selvatica locale, un habitat chiave per la foca monaca hawaiana, una specie in pericolo di estinzione, la tartaruga verde hawaiana in via di estinzione e diverse specie di uccelli. French Frigate Shoals è il sito di nidificazione per il 96% della popolazione di tartarughe verdi delle Hawaii, e circa la metà di loro depone le uova nell’East Island, che storicamente è stato il sito di nidificazione più importante per le tartarughe.

 

L’isola dell’Est

Il ricercatore Charles Littnan, direttore della Divisione di specie protetta NOAA, ha detto che probabilmente ci vorranno anni per capire il significato e le implicazioni della perdita dell’isola per queste specie in via di estinzione. Sebbene l’esperto ritenga che le conseguenze non siano catastrofiche, la ripetizione di incidenti di questo tipo può portare all’estinzione di alcune specie.

Purtroppo, quando si considerano gli effetti del cambiamento climatico, che colpisce direttamente la frequenza e l’intensità delle tempeste e del livello dell’oceano, eventi come quello sperimentato dalla East Island possono essere più di una sorpresa, un appuntamento fisso.

Non è noto se l’East Island riapparirà, ma gli antecedenti non sono promettenti. Un isolotto chiamato Whale-Skate, che un tempo era un importante habitat per la foca monaca hawaiana, scomparve dalla francesi Frigate Shoals nel 1990 e non è ricomparsa.

Di fronte a questa situazione, gli scienziati stanno esplorando cosa si può fare, se si può fare qualcosa, per intervenire e proteggere questi habitat vulnerabili, al fine di aumentare la capacità di recupero delle specie colpite.

Tali sforzi potrebbero includere il rimbalzo della sabbia sulla superficie dell’oceano per cercare di ripristinare le isole, ma fino ad ora questa o qualche altra alternativa non si è materializzata.