Nikola-Tesla-smartphone

Nikola Tesla è stato sicuramente una delle menti più brillanti che ha vissuto a cavallo degli scorsi due secoli. Fu un inventore e un fisico, ma il suo genio si lega di più al campo dell’ingegneria elettrica. Ad essere sinceri la storia ha relegato i suoi successi in un angolino, forse e soprattutto per colpa di Edison, ma negli ultimi anni gli sono stati attribuiti molti più meriti.

In quegli anni in molti hanno provato ad indovinare come sarebbe stato il futuro e raramente hanno indovinato, per lo meno in parte. Tesla dal canto suo aveva previsto qualcosa di particolare e al momento sembra che l’uomo ci avesse visto lungo.

 

Tesla e gli smartphone

Ecco le parole che l’inventore lasciò durante un’intervista rilasciata nel 1926: “Quando la telefonia senza fili sarà perfettamente applicata, l’intera Terra si trasformerà in un enorme cervello, quale di fatto è, e tutte le cose saranno parte di un intero reale e pulsante. Saremo in grado di comunicare l’uno con l’altro in modo istantaneo, indipendentemente dalla distanza.

Aggiunse anche: “Non solo, ma attraverso la televisione e la telefonia riusciremo a vederci e sentirci esattamente come se ci trovassimo faccia a faccia, anche se lontani migliaia di chilometri; e gli strumenti che ci permetteranno di fare ciò saranno incredibilmente semplici, in confronto al telefono che usiamo ora. Un uomo sarà capace di tenerli nel taschino del gilet.”

Il genio di quest’uomo andò per certi versi oltre alla pura tecnologia, ma fece anche delle dissertazioni sulla società in generale e pure in questo il tutto si rivelò corretto.