smartphone-bagno

Lo smartphone è molto presente nella vita di ogni giorno. Oramai fa parte della nostra routine anche in situazioni intime, come quando siamo al bagno. Molte persone non possono disconnettersi o preferiscono approfittare di questo momento solitario per fare altre cose, come leggere e-mail, controllare i social network o rispondere ai messaggi in WhatsApp. Pur contribuendo a ottimizzare il tempo, questa abitudine non è affatto salutare.

Secondo i ricercatori, le persone che utilizzano dispositivi elettronici, in particolare smartphone, possono essere esporsi al rischio di contaminazione da batteri come Salmonella, Escherichia coli e Clostridium difficile, che possono interferire con la funzione gastrointestinale e causare vari problemi di salute.

Il rischio esiste perché la maggior parte delle persone tocca il device prima di lavarsi le mani dopo aver usato il bagno. Lo stesso vale per chiunque tocchi la maniglia dei bagni pubblici all’ingresso e/o all’uscita e poi usa il cellulare. 

 

Prevenire

Per coloro che non riescono ad immaginare di andare in bagno e lasciare il cellulare fuori, una buona notizia: è possibile continuare l’abitudine e diminuire il rischio di contrarre questi germi che rappresentano una minaccia per la salute. “Usa il telefono con la mano destra e (quando hai finito di usare il bagno), trasferiscilo a sinistra. Pulire con la mano destra e sciacquare con la stessa mano. Puoi anche portare il telefono con la mano sinistra senza toccare altro e poi lavarti le mani. L’importante è essere consapevoli di ciò che le tue mani stanno toccando“, ha spiegato Lisa Ackerley, un’igienista. 

Ha inoltre commentato che è inutile lavarsi le mani dopo aver usato il bagno se, prima di farlo, hai toccato il cellulare. La logica: tutti i batteri che sono stati trasferiti al telefono torneranno nelle tue mani quando lo tocchi. Ron Cutler, della Queen Mary University in Inghilterra, ha spiegato che i livelli di contaminazione variano a seconda della posizione del bagno. In ufficio o a casa, il rischio è minore rispetto ai bagni pubblici, ai centri commerciali o agli ospedali, poiché i virus e i batteri che circolano in questi ambienti sono diversi e potenzialmente più pericolosi.

Tuttavia, è favorevole a tenere lo smartphone fuori da ogni stanza da bagno. “Fondamentalmente, non dovresti (portare il telefono in bagno) se sei preoccupato per il trasferimento di virus e della contaminazione fecale“, ha detto.

 

Igiene dello smartphone 

Se le raccomandazioni degli esperti non bastano a convincerti a non utilizzare dispositivi elettronici nel bagno, c’è un’altra misura che può ridurre il rischio di contaminazione: pulire il cellulare almeno due volte al giorno. Per evitare danni, si consiglia di non spruzzare mai il detergente direttamente su di esso. Idealmente, posizionare il disinfettante su un panno pulito o un tovagliolo di carta, quindi strofinarlo per tutto il telefono. La linea guida dei produttori è che il telefono sia spento mentre si fa questa procedura. 

Inoltre, le cover di gomma, popolari come strumento per proteggere il dispositivo dalle cadute, accumulano anche più batteri rispetto alle parti in metallo, vetro o plastica. Pertanto, devono anch’essi essere disinfettati – dentro e fuori.