comete-stelle-cadenti-leonidi-spazio

Questa settimana è stata e sarà particolare dal punto di vista spaziale. Il cielo notturno in questi giorni sta dando la possibilità diverse meraviglie dello spazio come Venere, Saturno e Marte, ma forse la parte migliore deve ancora arrivare. Per questo fine settimana è previsto il passaggio di un folto gruppo di meteore noto come la pioggia delle Leonidi. Il picco avverrà per la notte di sabato, più precisamente nella seconda metà visto che nella prima la Luna illuminerà eccessivamente il cielo.

Già la domenica che è appena passata aveva visto una pioggia, ma il numero di detriti erano pochi. Quest’altra sarà caratterizzata da un passaggio massiccio tanto che si potranno vedere dalle 10 alle 20 stelle cadenti all’ora. Come sempre un battito di ciglia potrà farvi perdere il passaggio visto che i detriti della cometa Tempel-Tuttle viaggiano a circa 44 miglia all’ora.

 

Pronti ad alzare gli occhi al cielo

Ecco una dichiarazione di un portavoce della NASA: “Le Leonidi quest’anno dovrebbero produrre tra 10-20 meteore all’ora poco prima dell’alba del mattino del 18 novembre. Anche se le Leonidi sono svenire, la luna gibbosa crescente si posizionerà prima che il raggio si alzi abbastanza in alto nel cielo per produrre una velocità meteorologica decente, quindi non ci sarà luce lunare per interferire con la visione.”

L’ultima volta che questa particolare pioggia è passata vicino alla terra è stato il 2002, ma la migliore annata è stata il 1966. In quell’anno “Gli spettatori hanno vissuto una spettacolare tempesta di Leonidi: migliaia di meteore al minuto sono cadute nell’atmosfera terrestre durante un periodo di 15 minuti“, sempre parole della NASA.