Facebook, scandalo Cambridge Analytica: la risposta di Mark Zuckerberg

Nelle ultime ore è emersa notizia del fatto che il grande di Facebook, Mark Zuckerberg avrebbe imposto ai dirigenti del social network l’utilizzo di smartphone Android. Questo perchè tempo fa vi era stato un litigio con il CEO di Apple, Tim Cook in merito alla faccenda della privacy degli utenti.

Ad esserne convinto è il New York Times che descrive Mark Zuckerberg come un uomo infuriato dopo i commenti che Cook ha fatto qualche tempo fa. A quanto pare l’inventore di Facebook non ha preso molto bene le parole che sono state spese da casa Apple e per “dispetto” ha imposto a tutti i suoi dirigenti di utilizzare solo smartphone Android. Sarà stato davvero così?

 

Dirigenti Facebook obbligati a lasciare i propri iPhone

Sappiamo bene quali sono le politiche dell’azienda della mela morsicata riguardo la questione privacy. E’ risaputo quindi che anche al CEO non siano piaciute le faccende successe in casa Facebook. In un intervista rilasciata, infatti, questo aveva apertamente fatto le dovute critiche all’azienda, sottolineando che lui non si sarebbe mai trovato nella stessa situazione. “La privacy è un diritto umano” è dicendo così che Cook ha dato inizio a quella che potrebbe essere definita una faida tra due giganti. Ma cosa dicono le parti a riguardo?

Da parte della mela morsicata nulla è stato detto. Come ben sappiamo, Apple è sempre molto restia a lasciare dichiarazioni. Questa lo fa solamente se è strettamente necessario. Per quanto riguarda invece l’azienda di Zuckerberg, qualcosa è stata detta. In una nota pubblicata sul blog ufficiale di Facebook si parla di imprecisioni presenti nella notizia del New York Times. Mark Zuckerberg non ha mai obbligato i dirigenti ad utilizzare smartphone Android, al massimo ne consiglia vivamente l’utilizzo ma questa non è una novità. A chi bisogna credere?