Umanità anno peggiore

Negli ultimi tempi, un gruppo di ricercatori ha focalizzato la propria attenzione sul peggiore anno che l’umanità ha mai affrontato. Gli studi sono stati lunghi e solo pochi giorni fa si è potuto sapere con certezza di quale anno si tratta. In molti, ironicamente potrebbero pensare al 2018, ma non è così. Per quanto quest’anno possa essere stato devastante sotto molto aspetti, non è stato il peggiore della storia dell’umanità.

Pare che sia il 536, l’anno che i ricercatori hanno etichettato come il peggiore che gli umani abbiano mai affrontato. Il 2018 sarà riconosciuto come l’anno in cui sono successe un sacco di cose brutte: roghi che hanno devastato grosse aree, sparatorie di massa, uragani, malattie, siccità, conflitti senza fine e molto altro ancora. A prima vista quest’anno può essere visto come un vero e proprio inferno. Ma aspettate di sentire il perchè i ricercatori hanno deciso di dare all’anno 536 questo titolo.

 

Anno 536: il peggiore nella storia dell’umanità

Sarebbe stata una combinazione di eventi terribili a far aggiudicare all’anno 536 il titolo di peggiore anno della storia dell’umanità. A partire da questo anno, a causa di un’eruzione vulcanica in Islanda, un velo di nebbia nera invase l’Europa, il Medio Oriente e parte dell’Asia oscurandoli dalla luce solare per ben 18 mesi. Ciò modifico il clima in maniera tale che venne influenzato pesantemente il raccolto, il quale fu molto scarso in tutte le zone. Ciò provocò l’inizio di una carestia che durò per molto.

Ma non è tutto, a partire dal 541, la situazione peggiorò ulteriormente per il sopraggiungere di quella che viene ricordata tutt’ora come “peste di Giustiniano“. Si tratta di un’epidemia di peste bubbonica che rimane nota per aver dimezzato gli abitanti dell’Impero romano d’Oriente.

Come se non bastasse ci furono anche altre due eruzioni vulcaniche in quegli anni, e il tutto provocò uno stagno dell’economia che si protrasse fino al 640. Beh che dire, ogni volta che pensate che il 2018 sia stato pessimo, ricordate il 536 e questo vi sembrerà una passeggiata.