iphone-xr-apple-sconto

Le vendite degli iPhone di quest’anno, per lo meno dei modelli presentati a settembre, non è esattamente delle migliori. Le previsioni di Apple e dei molti analisti si sono rivelate sbagliate e la compagnia è dovuta correre al riparo cercando di mitigare il problema. Sebbene l’iPhone XR all’inizio sembrava essere il punto debole del trittico, sopratutto per il fatto che le vendite sono iniziate con un mese di differita, quest’ultimo è presto diventato il modello più venduto dei tre, ma non è sufficiente.

Per prima cosa Apple ha dovuto tagliare la produzione dei nuovi modelli e per incappare in dei mancati accordi con le società che producono materialmente i dispositivi è stata fatta la scelta di tornare a produrre gli iPhone X; una mossa azzardata, ma anche ragionata. Un’altra mossa particolare che è stata fatta in merito è il banale sconto, ma ad una condizione.

 

Portare il vecchio iPhone per averne uno nuovo scontato

Al momento tale possibilità sembrerebbe essere limitata al mercato statunitense, ma il punto è l’operazione non lo sconto in sé. In ogni caso Apple sta offrendo la possibilità ai vecchi clienti di portare il loro iPhone 7 per ricevere un sostanziale sconto di 300 dollari sul prezzo originale dell’iPhone XR così da averlo a 449 dollari piuttosto che a 749; apparentemente è possibile farlo anche online.

È un’operazione che spesso le compagnie facevano, soprattutto quelle che si occupano di videogiochi. Per esempio il defunto blockbuster attivava sempre delle promozioni simili chiedendo indietro vecchie console o videogiochi per uno sconto sui nuovi prodotti e anche l’attuale GameStop ogni tanto propone queste cose. Da una compagnia come Apple invece è una novità, simbolo che le vendite sono proprio al di sotto delle aspettative.