spotify importazione file

Spotify è sicuramente un catologo multimediale sconfinato, in grado di soddisfare le richieste della maggioranza dei suoi utenti. Ne ha veramente per tutti i gusti, con un ampia selezione di brani di varie case discografiche ed etichette indipendenti, incluse Sony, EMI, Warner Music Group e Universal. Già a Luglio del 2011 aveva in catalogo circa 15 milioni di brani.

 

E se un brano non è in catalogo?

Per molti appassionati di alcuni generi particolari, o per veri intenditori, il catalogo presenta comunque molte lacune, per diversi motivi. È possibile colmare queste lacune soltanto importando manualmente i file musicali che desideriamo ascoltare ma non sono in catalogo.

Fino ad ora si poteva importare la propria musica soltanto nella versione da PC e non sull’app mobile. Ma, è proprio il caso di dirlo, la musica sta cambiando!

Sembra infatti che Spotify stia testando la possibilità di aggiungere la voce per importare file, anche nell’app. I file verranno aggiunti all’interno di una libreria personale direttamente dal proprio device. La libreria dei brani importati sarà divisa in quattro schede diverse. I brani, saranno infatti automaticamente organizzati in base a Cartelle, Artisti, Album e Canzoni. Con questo nuovo aggiornamento, potremo importare i brani dalla libreria del nostro smartphone su Spotify, ed ascoltare anche le nostre canzoni preferite ma rare! In questo modo Spotify si avvia a diventare anche un lettore multimediale per ascoltare i brani salvati sul dispositivo senza dover ricorrere ad altre app.

 

Altre novità sarebbero in fase di test

Non finiscono comunque qui le novità. Sembrerebbe che Spotify stia testanto sulla sua app mobile, anche una nuova grafica che renderà i preferiti simili ad una playlist. Inoltre ci sarò anche una funzionalità che permetterà di ascoltare in seguito gli episodi podcast, ci sarà infatti il nuovo pulsante “salva per dopo” affianco della puntata podcast. Anche le playlist saranno aggiornate, oltre che in base ai nostri ascolti infatti, saranno create anche in base ai generi e ai brani preferiti. Infine dovrebbero essere previsti anche nuovi filtri di ricerca.

Ci sono quindi grandi novità in cantiere per Spotify, ma non c’è ancora una data ufficiale di rilascio. Non ci resta quindi che attendere per scoprire quando potremo usufruire degli aggiornamenti.