cancro-cellule-dna

Un team di scienziati ha creato un test per le analisi del sangue rivoluzionario in modo tale da essere in grado di dire se i pazienti sono affetti da quasi qualsiasi tipo di cancro – e in soli 10 minuti.

Il nuovo metodo radicale – in cui il sangue viene messo in una fialetta tipica per le analisi del sangue – è ancora in fase di sviluppo, ma gli esperti ritengono che nel prossimo futuro sarà un metodo assolutamente unico e accurato per la diagnosi precoce del cancro.

Il metodo, che non è invasivo e poco costoso, include l’uso di un fluido che cambia colore quando viene a contatto con cellule maligne – da qualsiasi parte del corpo – che sono intrappolate nel flusso sanguigno.

Finora il test ha una precisione di circa il 90%, il che significa che rileva 90 casi su 100 di cancro. I medici devono quindi eseguire più test per diagnosticare l’esatto tipo di malattia del paziente oncologico.

 

Cosa hanno comune il cancro e il DNA

Gli scienziati hanno scoperto che il DNA cancerogeno e il DNA normale si attaccano in modo diverso alle superfici metalliche e si comportano ancora diversamente quando vengono a contatto con l’acqua. Come tali, hanno aggiunto minuscole nanoparticelle all’acqua che, a loro volta, lasciano quel liquido con una tonalità rosa.

Quando il sangue con DNA cancerogeno viene versato nell’acqua, si lega alle particelle di metallo e il fluido rimane lo stesso. Tuttavia, il DNA normale aderisce in modo diverso e lascia l’acqua blu.

Lo studio è stato condotto dal ricercatore Matt Trau, un professore dell’Università del Queensland in Australia, che ha dichiarato: “Non possiamo ancora affermare al 100% che sia il Santo Graal della diagnosi del cancro, ma è estremamente impressionante che un singolo marker universale possa identificare il cancro in modo così rapido e accurato in quanto è un metodo così economico ed economico che non richiede tecnologia avanzata o attrezzature di laboratorio avanzate“.