sony schermo trasparente

Anche se non è tra le più competitive compagnie per la vendita di smartphone, Sony ha sempre fornito ottimi devices e spesso con funzioni uniche. La compagnia giapponese fu infatti la prima ad introdurre il Super Slow Motion e ha rilasciare un display 4K.

Ora potrebbe anche essere la prima a rilasciare uno smartphone con schermo trasparente e, perchè no, anche pieghevole.

 

Il brevetto per lo schermo trasparente si Sony

Il sito olandese LetsGoDigital, avrebbe scovato un brevetto Sony, pubblicato il 22 Novembre, con molte novità. La Sony Corp. avrebbe depositato questo brevetto nel maggio scorso all’Organizzazione Mondiale per la Proprietà intellettuale (OMPI). E si baserebbe su due brevetti già richiesti in precedenza in Giappone ed USA.

Il brevetto descrive uno smartphone con doppio display, il primo contiene elementi che emettono luce, il secondo invece contiene elementi di controllo della luce riflessa ed incidente sullo schermo. Come risultato si dovrebbe avere uno schermo trasparente.

Il display sarà composto da pixel autoilluminanti, disposti in una matrice su due dimensioni. Ogni pixel sarà dotato di un suo elemento di controllo per trasmissione della luce incidente e riflessa sullo schermo. I pixel emetteranno luce illuminando entrambi i lati dello schermo. Controllando la quantità di luce emessa dai pixel e la variazione della luce, si potrà controllare la trasparenza dei pixel.

Il nuovo smartphone brevettato da Sony, sarà dotato anche di sensore di posizione a gravità, accelerometro e giroscopio. In questo modo si potrà determinare su quale “lato” è usato lo smartphone. La parte frontale è dotata di controlli, che potranno essere sotto forma di pulsanti fisici, posizionati sul bordo inferiore dello schermo o touch screen sullo schermo.

 

Il brevetto Sony prevede anche molte altre novità

Nel brevetto reperito da LetsGoDigital sono mostrate tre diverse modalità di visualizzazione dello schermo, che potranno essere selezionate dall’utente.

Sony ha brevettato questa tecnologia anche per gli smartphone pieghevoli. Poiché per creare uno smartphone trasparente servono due schermi accoppiati, per farne uno pieghevole ne serviranno ben quattro.

Sul Sony pieghevole e trasparente, sarà possibile mantenere la trasparenza su tutto lo schermo o soltanto su una metà, visualizzando l’altra in modo normale.

Nel brevetto è anche descritta la possibilità di integrare una fotocamera nel display, produrre smartphone pieghevoli anche in 3 parti e, perchè no, smartphone arrotolabili.