Qualcomm violazioni Apple

Sono oramai mesi che vi parliamo dello scontro tra l’azienda della mela morsicata, Apple e la nota casa produttrice di chip-modem, Qualcomm. Pare proprio che ci siano interessanti novità in merito al caso. Nelle scorse ore, a sorpresa, è giunta nota del fatto che si terrà una prima udienza in tribunale. Si parla di Aprile, precisamente il 15, presso il tribunale Federale di San Diego.

La notizia giunge proprio in un momento in cui nessuno se la poteva aspettare. Pochi giorni fa, infatti, il CEO di Qualcomm, in un’intervista, si era espresso positivamente riguardo la faccenda. Pare che questo abbia dichiarato che ci fossero in corso delle trattative con l’azienda della mela morsicata per lo sviluppo di un progetto insieme. Come mai quindi la decisione di Apple di andare in tribunale?

 

Parla il procuratore di Apple

William Isaacson, il procuratore della casa della mela morsicata ha fatto sapere che le dichiarazioni fatte dal CEO di Qualcomm sono false. Questo ha confermato che non vi sono rapporti tra le due aziende da mesi e che i legali della mela sono pronti per un’udienza. E’ a ragione di ciò che è stata fatta pressione per avere una data ufficiale. Stando a delle fonti il mese sarebbe dovuto essere febbraio, ma il giudice, per cause di forza maggiore, si è visto costretto a rimandare tutto ad aprile.

Le due aziende sono in conflitto da mesi per le diverse accuse che si sono fatte a vicenda. Da una parte la casa della mela morsicata sostiene che Qualcomm, sfruttando la sua posizione monopolistica, attui una politica scorretta riguardo i prezzi delle componenti che fornisce. Dall’altra l’azienda dei chip accusa Apple di aver divulgato i suoi segreti alla concorrenza. Quale delle due ne uscirà vittoriosa? Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti.