instagram messaggi vocali

Instagram si espande sempre di più con nuove funzionalità, che lo rendono un social ormai non solo per immagini. L’ultimo aggiornamento di Instagram riguarda infatti l’arrivo delle note vocali sul social network ideato da Systrom e Krieger.

Come ormai facciamo su Whatsapp, Messenger e altre applicazioni di messaggistica, ora anche su Instagram potremo inviare messaggi vocali.

Il funzionamento delle note vocali sarà molto simile a quanto già avviene per tutte le altre app. Nella sezione Direct del nostro Instagram, troveremo la classica icona del microfono da tenere premuta per registrare il messaggio vocale. Per procedere con l’invio del messaggio basterà sollevare il dito dall’icona, una volta terminata la registrazione.

Sarà molto simile anche la procedura nel caso, per qualsiasi motivo, si decida di non inviare la nota vocale. Invece di alzare il dito dall’icona, basterà trascinarla nel cestino, e il messaggio vocale verrà eliminato.

Sarà prevista anche un’altra modalità di invio con cui basterà selezionare l’icona microfono e portare il telefono all’orecchio. Dopodiché sentiremo un segnale acustico che indicherà l’inizio della registrazione.

Per ascoltare i messaggi vocali ricevuti basterà, come è ovvio, toccare il tasto play.

 

Facebook Inc. punta alla velocità delle conversazioni

Questa funzione affiancherà quindi la funzione video, che fino ad ora è stata usata anche per scambiarsi brevi messaggi, soprattutto quando non ci è possibile scrivere, specialmente quando non abbiamo tempo. Il trend della Facebook Inc. infatti, sembra essere quello di velocizzare le conversazioni tra i suoi utenti, in tutte le sue applicazioni. Sta inoltre rendendo le sue diverse app sempre più uniformi e simili per certi aspetti, e come su Messenger, anche per Instagram ci sarà un limite massimo di durata per le note vocali di 60 secondi.

Questa funzione è disponibile sia per Android che per iOS. Instagram l’ha già pubblicizzata ai suoi utenti con una simpatica Storia di due video.

https://youtu.be/jvrSJucq0QQ