Apple A12 TSMC

Qualche giorno fa Qualcomm ha ottenuto una grossa vittoria nei confronti del colosso della mela morsicata. Alcuni modelli di iPhone, in particolare quelli dal 6S al X, non potranno più essere venduti in Cina perchè violano dei brevetti. A quanto pare, però, Apple avrebbe in mente un modo per risolvere la questione molto facilmente. Basta un semplice aggiornamento iOS per mettere fine all’inconveniente.

I brevetti che sono stati contestati al colosso di Cupertino, riguarderebbero, infatti, delle funzionalità minori. L’azienda potrebbe quindi decidere di effettuare alcune modifiche al proprio software per permettere nuovamente la vendita dei propri iPhone nel paese.

 

Apple continua le vendite

L’azienda della mela morsicata ha espresso che non ha intenzione di interrompere le vendite dei suddetti dispositivi. I tre brevetti portati in tribunale da Qualcomm riguardano aggiornamenti software precedenti ad iOS 12 e di conseguenza non interessano l’attuale versione del software della casa. Pare che il colosso di Cupertino abbia in mente di rilasciare il prima possibile un nuovo aggiornamento software che elimini i codici dei brevetti incriminati definitivamente.

D’altro canto Qualcomm si sta impegnando attivamente per avviare una seconda ingiunzione di blocco riguardante i nuovi modelli di iPhone, iPhone XS, XS Max e XR. Questi non erano stati citati nella prima ingiunzione. Non sappiamo se l’idea di Apple riguardo il rilascio di un nuovo aggiornamento iOS sia efficace per evitare il blocco delle vendite. Ciò che risulta certo è che la battaglia fra le due aziende non cesserà. Quale sarà quella che ne uscirà vittoriosa? Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti.