iphone xs apple batteria

Nelle scorse ore l’azienda della mela morsicata, Apple, si è trovata nel bel mezzo del ciclone a causa del famoso notch che adorna i nuovi iPhone. Inutile dilungarsi sulle caratteristiche dell’ormai iconica tacca nera che accompagna i melafonini a partire dallo scorso anno. Pare che un insieme di consumatori abbia citato l’azienda in giudizio per via delle pubblicità ingannevoli proprio in merito a questo elemento.

Una consumatrice americana ha negli scorsi giorni denunciato Apple. La motivazione risiederebbe nel fatto che la casa effettua pubblicità ingannevole riguardo i suoi nuovi iPhone XS e XS Max. In alcune pubblicità il notch degli iPhone non è visibile. Stando a quanto riportato, la cliente si è accorta della presenza della tacca nera solamente dopo aver scartato il suo iPhone XS Max.

 

Tutti odiano il notch

L’azienda della mela morsicata non ha proferito parola in merito alla faccenda, tuttavia ci aspettiamo che questa lo faccia nelle prossime ore. Nel frattempo, la consumatrice americana non è stata l’unica a scagliarsi contro il notch dei nuovi iPhone. Altri utenti sostengono, infatti, che Apple sia stata ingannevole anche per quanto riguarda le dichiarazioni sulle caratteristiche del display dei nuovi iPhone.

Apple dichiara che i propri iPhone XS hanno un display da 5.8 pollici. Stando a quanto riportato da questi utenti, questo dato non tiene conto della vistosa tacca nera che accompagna i gioiellini di casa Apple. Considerando il notch si scende a poco più di 5.6 pollici. Discorso analogo è stato fatto in merito ai pixel dichiarati. Secondo quanto riportato nelle pagine della causa, i dispay di iPhone X e successivi non utilizzano tre sub-pixel, ma solamente due. Di conseguenza anche la dichiarazione in merito alla risoluzione del display sarebbe ingannevole.

Tutte queste denunce potrebbero sfociare presto in una class action. Cosa farà Apple questa volta per calmare gli animi? Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti.