whatsapp

Le truffe tramite il social network di messaggistica Whatsapp non smettono mai di arrivare, neanche durante le feste. E’ giunta nota che negli scorsi giorni un nuovo tipo di truffa ha preso di mira vari clienti Vodafone. La polizia postale ha pubblicato un post ufficiale per spiegare come si svolge la truffa e cosa bisogna fare per evitarla.

Pare che questa abbia interessato una serie di utenti che si sono affidati al servizio clienti Vodafone per delle disfunzioni della loro linea telefonica. Numerose persone lamentano che dopo le chiamate all’assistenza sono stati contattati da dei presunti tecnici specializzati tramite Whatsapp. Peccato però che dall’altra parte non c’era Vodafone ma dei truffatori.

 

Come funziona la truffa

Sembra che la truffa interessi solamente gli utenti che si sono rivolti al call center per guasti sulla linea fissa. I truffatori contattano i malcapitati per avvisarli del fatto che l’operatore necessita di copie dei documenti d’identità per poter procedere con la riparazione. La polizia postale ha spiegato che gli operatori telefonici non si affidano mai a Whatsapp per richiedere i documenti degli utenti.

Il consiglio della polizia postale è di accertarsi sempre tramite call center quando si ricevono dei messaggi ambigui da presunti operatori telefonici. D’altro canto ha informato tutti gli utenti che l’operatore rosso ha già sporto denuncia all’Autorità giudiziaria. Restate in attesa per ulteriori informazioni.