mal di testa sesso weekend

Sono molte le cause che possono provocare mal di testa, alcune anche molto serie. Ma tra le molteplici cause di mal di testa, ve ne sono alcuni meno conosciuti elencati sul portale dell’Istituto Superiore di Sanità. Vediamo quali sono e come affrontarli.

 

Postura scorretta e tensioni muscolari

Tra le cause di mal di testa vi è l’assunzione per lungo tempo di posture scorrette. Le più frequenti spesso sono a causa del cellulare e del computer. Passare molto tempo al pc o con lo smartphone, provoca tensioni muscolari nella zona cervicale e della parte alta della schiena che possono provocare mal di testa. In genere questo si manifesta con un dolore che parte dalla nuca e può arrivare sino alla fronte e al viso. È quindi sconsigliato mantenere una posizione perdurata davanti allo schermo del pc o dello smartphone. Sarebbe opportuno alzarsi di tanto in tanto, ed interrompere l’attività con piccoli esercizi di stretching per il collo e le spalle. Se poi ci aspetta una lunga telefonata, meglio munirsi di auricolare.

Analogamente, anche il bruxismo, ovvero il digrignare i denti sfregandoli uno sull’altro mentre si dorme, provoca mal di testa, a causa della contrazione dei muscoli coinvolti nella masticazione. Si può risolvere facilmente con l’utilizzo di un bite.

 

Anche la luce, il meteo ed il freddo possono causare mal di testa

Anche le luci troppo intense sono causa di mal di testa. Una luce troppo forte porta all’innalzamento di alcune sostanze chimiche in grado di attivare il centro di controllo per l’emicrania nel nostro cervello, e provocare quindi cefalea. Sarebbe quindi opportuno indossare occhiali da sole con lenti polarizzate, in presenza di luci troppo intense e non solo all’esterno. Inoltre bisogna evitare di posizionare il computer troppo vicino alle finestre o ad altre fonti luminose. Se poi abbiamo quella fastidiosa lampadina al neon tremolante, meglio sostituirla subito. Anche le luci sfarfallanti provocano mal di testa.

Avete mai sentito parlare di metereopatia? Molte persone infatti provano malessere quando c’è cattivo tempo. E proprio il brutto tempo può portare mal di testa, a causa della cattiva luce del cielo coperto, dell’umidità e degli sbalzi di temperatura. Sembrerebbe che i cambiamenti e gli sbalzi della pressione atmosferica, che precipita durante i temporali, possano provocare cambiamenti chimici ed elettrice nel sistema nervoso, irritando i nervi e provocando il dolore alla testa. Purtroppo non possiamo fare molto per evitare io brutto tempo. Ma possiamo prestare attenzione alle previsioni meteorologiche e giocare d’anticipo prendendo un antidolorifico.

Avete mai provato l’esperienza del mal di testa da gelato? A molti capita di provare un dolore molto intenso nella parte centrale della fronte, mangiando un semplice gelato. Il mal di testa da gelato è provocato dal contatto di qualcosa di freddo con la parte posteriore della gola. Si tratta di un disturbo che generalmente dura solo pochi secondi, quindi basta solo resistere pochi istanti.

 

Tra le cause anche il weekend ed il sesso

Avreste mai immaginato che tra le cause di mal di testa possa esserci il tanto agognato weekend? Ad alcuni capita, dopo aver lavorato a ritmi elevati per tutta la settimana, di svegliarsi il sabato mattina con il mal di testa. Durante il fine settimana, cala la tensione accumulata nei giorni lavorativi, provocando anche il crollo degli ormoni dello stress. In questo modo il cervello rilascia dei neurotrasmettitori che inducono concentrazione e vasodilatazione, provocando il mal di testa. Un modo efficace per evitare la cefalea da weekend, è prevedere dei momenti di rilassamento anche durante la settimana ed evitare di dormire troppo a lungo nel weekend.

Reprimere la rabbia si sa, non è una cosa positiva, ed anche questo rientra tra le possibili cause di cefalea. La rabbia repressa infatti provoca irrigidimento dei muscoli del collo e della testa, facendoci sentire come se avessimo la testa in una morsa e provocando una cefalea tensiva. Ovvio che bisognerebbe cercare di imparare a gestire sentimenti come la rabbia, cercando di non farne esperienza, ma non sempre ce la facciamo. Per respingere questo tipo di cefalea, basta effettuare dei lunghi e profondi respiri per allentare la tensione muscolare.

In alcune persone, molto sensibili agli odori intensi, anche i profumi, i deodoranti e l’odore dei detergenti, può provocare cefalea. Questo avviene a causa di alcune sostanze chimiche presenti in tali prodotti che attivano le cellule del naso, stimolando così una zona del cervello correlata con il mal di testa. L’unico modo per evitare questo tipo di mal di testa, è evitare gli odori che lo provocano.

Anche il sesso può provocare mal di testa. Molte persone infatti soffrono di mal di testa durante l’attività sessuale, in genere nel momento di massima eccitazione. Si possono verificare episodi di mal di testa durante l’orgasmo o i preliminari, con attacchi che vanno da pochi minuti, sino ad un’ora. Il mal di testa da sesso, è provocato dall’aumento della pressione nella muscolatura del collo e della testa. Per quanto sia seccante, non si può purtroppo evitarlo. Chi ne soffre può ricorrere all’uso preventivo di antidolorifici da assumere qualche ora prima del rapporto.