google soli

Buone notizie per i fan di Big G. E della tecnologia in generale. I sensori di movimento di Google – noti sotto il nome di Google Soli – sono infatti in dirittura d’arrivo.

Il colosso di Mountain View, infatti, ha ottenuto proprio allo scadere del 2018 (lunedì scorso) l’approvazione della Federal Communications Commission (meglio conosciuta con l’acronimo FCC) per l’implementazione di sensori di movimento basati su radar, noto anche come Project Soli.

 

Google Soli cos’è

Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Reuters, la prima come sovente accade a dare la notizia, i sensori consentono agli utenti di utilizzare dispositivi elettronici usando i gesti delle mani.

L’approvazione della FCC consente al gigante dei motori di ricerca di azionare i sensori a livelli di potenza superiori a quelli consentiti e ai sensori sarà consentito a bordo degli aeromobili.

Così descrive il progetto Julius Knapp, il capo dell’ingegneria e della tecnologia della FCC:

“La concessione della richiesta servirà l’interesse pubblico Fornendo funzionalità innovative per il controllo dei dispositivi utilizzando la tecnologia touchless della mano”

Google lo scorso marzo ha chiesto a FCC di concedere la sua deroga, secondo l’ordine. Il sensore cattura il movimento in uno spazio tridimensionale utilizzando un raggio radar per consentire il controllo touchless delle caratteristiche del dispositivo.

Google ha svelato Project Soli nel 2016 con un video che mostra che puoi controllare i tuoi smartwatch e altoparlanti spostando la mano lontano o vicino a i dispositivi e toccando il pollice con il dito indice.

Google e FCC non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento su questa notizia. Ma siamo certi che gli utenti apprezzeranno anche questa nuova diavoleria di Big G.