Il mondo dei videogiochi si evolve costantemente. E dagli anni ’70. E’ riuscito a stupire continuamente gli appassionati, malgrado il fatto che ormai siano passati quasi 50 anni dai primi rudimentali prototipi.

Ed è proprio quello che punta a fare lo studio di sviluppo di Project Cars, apprezzatissimo simulatore di guida per diverse piattaforme. Il quale starebbe lavorando ad una console di gioco che punta a passare alla storia come la più potente.

Il suo nome è Mad Box ed è tutto un programma. Vediamo cos’è e come funziona.

 

Mad Box cos’è

A dirci qualcosa di più su questo nuovo portento dei videogame chiamato Mad Box è un tweet. Come spesso accade anche per gli smarphone, dove vengono inclusi foto e video che ci annunciano e spoilerano nuovi dispositivi.

Il tweet è ad opera di Ian Bell, non certo uno a caso. Infatti si tratta del CEO di Slightly Mad Studios che sviluppa Project Cars. Quindi la fonte è alquanto attendibile.

Mad Box offrirà il supporto al 4K ed un’esperienza in realtà virtuale a 120fps, Bell ha successivamente chiarito che si tratterà di 60fps per occhio.

Insomma, ha tutti i crismi per passare alla storia come la console più potente fin’ora mai realizzata.

 

Mad Box, c’è anche una piattaforma di sviluppo gratuita

Ma le sorprese non finiscono qui. Insieme a Mad Box, verrebbe lanciata anche una piattaforma di sviluppo gratuita, con lo scopo di favorire lo sviluppo di contenuti destinati alla console stessa.

Orbene, in tanti vi starete chiedendo quando tutto ciò diventerà realtà. Purtroppo dovrete pazientare ancora un pò. Bell parla infatti di almeno 3 anni per lo sviluppo del prodotto.