spaceX Starhopper

Elon Musk indica che SpaceX Starhopper è stato danneggiato dopo essere stato rovesciato da venti da 80 km/h. Ciò richiederà alcune settimane per essere riparato.

Elon Musk aveva menzionato in un tweet il 5 gennaio 2019, che problemi inaspettati potevano ritardare lo Starhopper di 4 settimane. Ciò si è rivelato essere una previsione accurata del maltempo che causava danni e ritardi.

“Obiettivo impostato a 4 settimane, che probabilmente significa 8 settimane, a causa di problemi imprevisti”– Elon Musk (@elonmusk) 5 gennaio 2019, questo il tweet originale

Il danno da parte del vento è arrivato dopo diverse settimane di rapidi progressi su SpaceX Starhopper e la conversione della Super Heavy Starship per usare acciaio inossidabile al posto della fibra di carbonio.

1750K è il picco di riscaldamento previsto per circa il 20% di Starship per l’ingresso LEO, ~1600K per il 20%. Il riposo scende sotto 1450 K, quindi non è necessario lo scudo termico. Il raffreddamento radiativo a T^4 si prende cura del 60% della nave. Un’altra ragione per usare l’acciaio.- Elon Musk (@elonmusk) 23 gennaio 2019

spaceX Starhopper

Soluzioni rapide a grandi problemi

Elon Musk ha spiegato in un’intervista a Popular Mechanics che 300 serie di leghe di acciaio inossidabile possono sopportare temperature più elevate rispetto alla fibra di carbonio o all’alluminio. La fibra di carbonio può teoricamente sopportare temperature più elevate, ma in pratica la resina ha problemi dopo l’esposizione a temperature prolungate superiori a 300 gradi Fahrenheit.

Il nuovo design del razzo metallico utilizzerà acqua e carburante per aiutare a raffreddare le parti del razzo. Nel complesso, il nuovo design in metallo sarà più leggero, più resistente e più economico. Un enorme vantaggio è che il nuovo design dovrebbe ridurre in modo massiccio i tempi di sviluppo del nuovo razzo.

Sarà molto interessante vedere se SpaceX ed Elon Musk hanno di nuovo ragione sulle loro scelte di design. SpaceX completerà un razzo completamente riutilizzabile con una capacità di carico di 100 tonnellate o più in meno di quattro anni?

“Sì, è pazzesco che l’acciaio inossidabile sia vicino a sopravvivere al calore di rientro senza raffreddamento !!! Ci sono i livelli superiori in acciaio inossidabile che sono sopravvissuti persino al rientro! Sembra quasi ovvio ora. Super fico.-” Everyday Astronaut (@Erdayastronaut), 25 dicembre 2018