laser-messaggio-mit

Ogni tanto gli scienziati saltano fuori con invenzioni bizzarre e sicuramente questa rientra in questa dicitura. Apparentemente dei ricercatori in forza al MIT sono riusciti a creare un particolare laser in grado di mandare messaggi. Il funzionamento, fatto in parole povere, è semplice ovvero viene eccitata l’umidità nell’aria vicina a chi deve ricevere il messaggio. Solamente l’individuo scelto sarà in grado di ascoltarlo, a patto che il laser stia puntando l’aria nei pressi dell’orecchio.

Ecco una dichiarazione di Charles M. Wynn, il capo squadra dietro a questo progetto: “Il nostro sistema può essere utilizzato da una certa distanza per trasmettere le informazioni direttamente all’orecchio di qualcuno. È il primo sistema che utilizza laser che sono completamente sicuri per gli occhi e la pelle per localizzare un segnale udibile a una persona in particolare in qualsiasi ambiente.”

 

Tante potenzialità

Questa tecnologia, che alla fine sfrutta tutte cose già esistenti, è un laser al tullio da 1,9 micrometri. Il principio alla base di tutto è un effetto fotoacustico in cui il vapore acqueo presente nell’aria inizia a vibrare per via dell’assorbimento da parte dal fascio di luce. In realtà anche in ambienti secchi riesce a funzionare per via di un perenne presenza di umido intorno ad una persona; ovviamente si escludono luoghi con condizioni al limite.

La distanza a cui il messaggio risulta udibile è fissa ed è data dal trasmettitore che viene usata; i test sono stai fatti ad una distanza di 8 metri. Nel momento in cui ci si allontana il suo inizia a diventare più grave mentre avvicinandosi diventa acuto e in ogni caso risulta poi essere non udibile. In ogni le potenzialità dietro a questa tecnologia e i ricercatori sperando di farla diventare commerciale.