fine-del-mondo

David Montaigne, storico e autore di numerosi libri di profezia, crede che il mondo finirà nel dicembre 2019. Per lo scrittore, la civiltà verrà infine sradicata perché la Terra cambierà la sua posizione, portando a una serie disastri naturali.

L’autore, che ha previsto quattro volte che il mondo sarebbe finito, assicura che, anche nel 2019, l’umanità rischierà grosso. La previsione di Montaigne è contenuta nel suo nuovo libro “Fine dei tempi per il 2019: la fine del calendario Maya e il conto alla rovescia per il giorno del giudizio“. Nel suo ultimo lavoro ci sono diverse teorie sull’allineamento delle stelle che, secondo l’autore, dovrebbe accadere il 28 dicembre, una settimana dopo il cambiamento dell’allineamento sulla Terra (21 dicembre), che determinerà il “giorno del giudizio”. “Il 21 dicembre 2019, le persone assisteranno il primo giorno dello spostamento dei poli. La superficie del pianeta si sposterà fuori dalla sua posizione e si sposterà sugli strati più fluidi della crosta“, ha scritto.

Per David, questo spostamento, provocato da diversi “eventi terribili” e ,dall’ultimo dei sette anni della Grande Tribolazione, il momento più difficile della storia dell’umanità, causerà diversi disastri naturali. Secondo l’autore, i giorni che seguiranno lo spostamento del pianeta saranno segnati da terremoti, tsunami ed eruzioni vulcaniche.

Montaigne non dubita che la fine dell’umanità stia arrivando presto e che tutte le indicazioni puntino al dicembre 2019, aggiungendo che la fine dell’umanità culminerà con il “giorno del giudizio” del 28 dicembre. “Gli indizi degli Egiziani, dei Maya e soprattutto dei profeti biblici – tutti ci portano al dicembre 2019, quando si verificano i segni più chiari e più sorprendenti di tutti – i movimenti del sole, della luna, dei pianeti e delle stelle rappresentano tutti i principali passi di un’antica cerimonia nuziale ebraica tra Cristo e la sua sposa – e noi“, scrive ancora Montaigne.

 

Un po’ di storia

Storicamente, i poli magnetici della Terra sono cambiati ogni 200.000 o 300.000 anni. In realtà, questo fenomeno si è verificato centinaia di volte negli ultimi tre miliardi di anni. Di norma, questi “turni” si verificano per diverse migliaia di anni – non per giorni -, indebolendo il campo magnetico terrestre. Nonostante questo, gli scienziati non prevedono che questo movimento porterà a una catastrofe climatica globale.

Nelle predizioni precedenti, Montaigne ha rivelato che l’anticristo sarebbe arrivato sulla Terra il 6 giugno 2016 e che Barack Obama, ex presidente degli Stati Uniti, era in realtà Lucifero.