dinosauri

I dinosauri potranno mai tornare indietro? L’idea che queste possenti creature possano di nuovo vagare sulla Terra un giorno è per la maggior parte degli umani sia affascinante che terrificante in egual misura.

Persino gli scienziati della vita reale sono incuriositi sul fatto che il processo evolutivo possa riportare l’umanità ai tempi dei tirannosauri. Ma Susie Maidment, una paleontologa di vertebrati al Museo di storia naturale di Londra, ha rapidamente respinto l’idea che una zanzara riempita di DNA conservata nell’ambra per milioni di anni – come in “Jurassic Park” – possa mai aiutare a ricreare un dinosauro estinto.

“Abbiamo zanzare e mosche mordaci dai tempi dei dinosauri, e loro sono conservate nell’ambra”, ha detto Maidment in una dichiarazione. “Ma quando l’ambra conserva le cose, tende a preservare la buccia, non i tessuti molli, così non si ottiene il sangue conservato all’interno delle zanzare nell’ambra.”

dinosauri

E’ possibile clonare un dinosauro?

I ricercatori hanno trovato vasi sanguigni e collagene in fossili di dinosauri, ma questi componenti non hanno in realtà un vero e proprio DNA di dinosauro. A differenza del collagene o di altre proteine ​​robuste, il DNA è molto fragile e sensibile agli effetti della luce solare e dell’acqua. Il DNA più antico nella documentazione sui fossili ha circa 1 milione di anni e i dinosauri si estinsero circa 66 milioni di anni fa.

Maidment ha aggiunto: “Anche se abbiamo quello che sembra essere sangue di zanzare di 50 milioni di anni, non abbiamo trovato DNA, e per ricostruire qualcosa, abbiamo bisogno del DNA.”

Jamal Nasir, un genetista dell’Università di Northampton nel Regno Unito, ha affermato che non escluderebbe l’idea di un ritorno dei dinosauri. Secondo lui, l’evoluzione non è fissa o pianificata. In altre parole, qualsiasi cosa potrebbe accadere. “L’evoluzione è in gran parte stocastica [determinata a caso], e l’evoluzione non deve necessariamente andare in avanti, potrebbe avere più direzioni. Direi che tornare ai dinosauri è più probabile che avvenga al contrario, perché i blocchi costitutivi sono già lì.”

dinosauri

Tecnicamente possibile, ma c’è un ‘ma’

Naturalmente, ha sottolineato Nasir, le condizioni giuste dovrebbero esistere affinché i dinosauri riappariscano. “Chiaramente, si potrebbero immaginare le pandemie virali che potrebbero disturbare i nostri genomi, la nostra fisiologia e il nostro comportamento al di fuori del nostro controllo”, ha detto a Live Science. Questo, a sua volta, potrebbe creare le giuste condizioni per l’evoluzione per intraprendere un percorso verso la reinvenzione degli antichi rettili.

Tuttavia, mentre l’evoluzione potrebbe non essere direzionale in alcun senso particolare, qualcosa che sappiamo è che non vediamo lo stesso animale evolversi più volte, Maidment ha risposto. “Possiamo vedere un animale strettamente correlato che occupa una simile nicchia ecologica – ad esempio, gli ittiosauri erano rettili marini con muso lungo appuntito e forme e code simili a delfini”, ha detto a Live Science. “Oggi vediamo il delfino e probabilmente occupano una simile nicchia ecologica, ma non descriveremo un delfino come un ittiosauro perché non possiede le caratteristiche anatomiche che consentono loro di essere ittiosauri”.

dinosauri

I dinosauri sono ancora qui

Inoltre, i dinosauri non si sono mai completamente estinti, ha detto il Maidment. Gli uccelli si sono evoluti dai dinosauri carnivori, e quindi in stretta definizione biologica, tutto ciò che si è evoluto da questo antenato comune è un dinosauro, che ha le stesse caratteristiche anatomiche, ha detto.

“I dinosauri sono ancora con noi”, disse il Maidment. “Dicono che i dinosauri si sono estinti, ma solo i dinosauri non-aviari si sono estinti, gli uccelli sono dinosauri e gli uccelli si stanno ancora evolvendo, quindi vedremo sicuramente nuove specie di uccelli in evoluzione – e quelle saranno nuove specie di dinosauri”.

dinosauri

Alcuni scienziati stanno addirittura dilettandosi con il processo di evoluzione cercando di “costruire” un dinosauro da un pollo, soprannominato il “chickenosaurus“. Tuttavia, questa bestia, se mai dovesse nascere, non sarebbe una replica di un dinosauro, ma piuttosto un pollo modificato, come Jack Horner, un ricercatore associato presso il Burke Museum presso l’Università di Washington, in precedenza ha riferito a Live Science.

“Un animale che si è estinto naturalmente, forse 150 milioni di anni fa, non riconoscerà nulla in questo mondo se lo riporti indietro”, ha detto il Maidment “Cosa mangerà? […] Quale sarà la sua funzione, dove lo mettiamo, qualcuno lo possiederà? “

Detto questo, potrebbe essere meglio lasciare i dinosauri a dormire, ha detto.