pesce gatto

I medici del Medical Center dell’Università di Rotterdam hanno recentemente descritto in Acta Oto-Laryngologica Case Report la storia di un uomo di 28 anni nei Paesi Bassi che, dopo aver bevuto una quantità “eccessiva” di birra con i suoi amici e presumibilmente aver assunto ecstasy, ha ingoiato un pesce gatto vivo che si è conficcato in gola.

L’uomo e i suoi amici (che si dice si siano ispirati allo spettacolo rozzo e pieno di acrobazie “Jackass”, in particolare all’episodio in cui lo stuntman Steve-O inghiotte un pesce rosso vivo) hanno deciso di ingoiare un pesce vivo da un acquario domestico.

All’inizio, il gruppo di amici inghiottì il pesce rosso, che “passò senza intoppi”, scrivono gli autori del case report. Poco dopo, l’uomo di 28 anni, che non è identificato nel rapporto, si offrì di inghiottire un altro pesce, che presto avrebbe scoperto non sarebbe passato così bene: un pesce gatto appuntito e bronzeo.

pesce gatto
I ragazzi hanno preso ispirazione da uno spezzone del film “Jackass”

Drinking game finito male

Mentre gli amici dell’uomo cantavano “Grote vis! Grote vis! “(Olandese per Big fish! Big fish!”), in un video dell’evento, che non è stato condiviso, viene mostrato che l’uomo sta bevendo un grosso sorso di birra prima di inghiottire il pesce.

A quanto pare, la creatura apparentemente ha combattuto, estendendo le spine e le punte sulle sue pinne dorsali, pettorali e adipose per impedirgli di scivolare giù per la gola. Quando viene attaccato, le spine sulle sue pinne pettorali sono anche note per rilasciare un veleno che è “generalmente innocuo”, secondo il rapporto.

Il pesce si è rapidamente messo a proprio agio lì, il che ha causato il vomito dell’uomo.

Il paziente era “chiaramente in difficoltà”, hanno detto gli autori del case report, aggiungendo che ha usato “due dita per indursi il riflesso del vomito”.

Ma il pesce gatto è rimasto bloccato.

 

Il primo soccorso degli amici e la corsa in ospedale

A quanto riferito, uno degli amici dell’uomo ha provato ad applicare la manovra di Heimlich, ma questa non ha avuto successo. L’uomo ha continuato a vomitare prima di sputare sangue in un secchio.

“Dopo diverse ore di trattamenti auto-applicati senza successo con più birra, miele e gelato, il paziente si è finalmente presentato al pronto soccorso”, hanno scritto gli autori.

Dopo essere arrivati ​​all’ospedale, i medici hanno utilizzato una procedura chirurgica per rimuovere con cura il pesce – che era morto – e le spine dalla gola.

pesce gatto
Questo è il centro medico in cui è stato portato il ragazzo

Fortunatamente per l’uomo, il suo “esofago non ha mostrato segni di perforazione”, notando che il veleno del pesce non sembra influenzare negativamente l’uomo.

L’uomo si è completamente ristabilito un paio di settimane dopo, hanno detto, e probabilmente ci penserà su un paio di volte prima di ingoiare di nuovo un pesce.

In realtà, questo caso illustra come “uno spericolato drinking game” e imitare lo spettacolo “Jackass” “possa trasformarsi in una situazione medica pericolosa e critica con gravi conseguenze”, hanno scritto.

Per quanto riguarda il pesce, i suoi resti sono esposti al Museo di Storia Naturale di Rotterdam. È un’attrazione in primo piano alla mostra Dead Animal Tales, che mostra le “conseguenze drammatiche” di interazioni tra umani e animali.