Nuovi guai per l’azienda della mela morsicata. Nelle scorse ore è stato reso noto un pericoloso bug presente all’interno del sistema operativo iOS che metterebbe a repentaglio la privacy degli utenti. Ricordiamo quanto Apple tenga alla privacy dei propri clienti. Una situazione di questo tipo risulta essere molto grave per l’azienda.

Sembrerebbe che il bug riguardi una delle applicazioni native di iOS. Stiamo parlando di FaceTime. Grazie ad un errore presente nei sistemi operativi a partire da iOS 12.1 è possibile spiare alcuni di secondi di chiamata degli utenti senza che questi abbiano risposto. A spiegare il bug è stato il famoso sito americano 9to5mac. Scopriamo di cosa si tratta.

 

Apple: il problema verrà risolto a breve

Il noto sito americano ha pubblicato in video online in cui mostra il funzionamento di questo bug all’interno del sistema operativo. Pare che questo funzioni su tutti i dispositivi Apple, non solo iPhone, ma anche iPad e Mac. Il problema sorge quando si tenta di effettuare una chiamata di gruppo. Sembra che il sistema attivi automaticamente i microfoni del ricevente della chiamata prima ancora che questo abbia risposto. In questo modo è possibile ascoltare delle microchiamate all’insaputa dell’utente. Secondo il sito, stesso discorso varrebbe anche per i video.

Apple ha ammesso la presenza di questo errore e ha fatto sapere che è già in corso la risoluzione dell’inconveniente. Nel corso della settimana verrà rilasciato un aggiornamento che metterà fine una volta per tutte al bug. Nel frattempo l’azienda ha deciso di disattivare la funzione di chiamate di gruppo FaceTime. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti.