L’unità CST-100 Starliner della Boeing è pronta a portare gli astronauti americani sulla ISS. Questo taxi spaziale effettuerà un volo di prova il mese prossimo, e se tutto andrà come previsto, gli astronauti americani potranno presto imbarcarsi da Cape Canaveral per raggiungere la Stazione Spaziale internazionale (ISS).

La Boeing è una delle due società interpellate dalla NASA per il trasporto degli astronauti, l’altra è la Space X di Elon Musk, con il suo Dragon. L’azienda americana, leader nella produzione di aeromobili, ha sviluppato il CST-100 proprio per il trasporto delle persone alla ISS, ma bisogna prima effettuare dei test di volo per avere la certezza della sua affidabilità in volo e dell’attracco in sicurezza, in orbita con la ISS.

 

Dopo i test ci sarà il primo volo ufficiale ad Agosto 2019

Durante i test dello scorso anno ci furono dei problemi, si trattò della perdita di propellente, ma questa volta per i test di Marzo non dovrebbero esserci problemi.

La ISS infatti è già pronta ad accogliere la CST-100 Starliner. Sono già state installate telecamere HD per individuare il piccolo modulo in avvicinamento e far si che sia condotto con successo all’attracco. Una fase molto delicata che richiede un perfetto allineamento tra il modulo e la ISS.

Per gli ingegneri che lo hanno progettato, il volo di prova sarà sicuramente un successo, e che avverrà in sicurezza. Hanno già effettuato i test di caduta del modulo con paracadute all’interno dell’atmosfera terrestre, che hanno avuto esito positivo. La struttura è stata mantenuta intatta e lo scudo termico ha funzionato correttamente.

Se questo volo test avrà successo, il primo imbarco degli astronauti sullo Starliner diretto verso la ISS, potrebbe essere per Agosto 2019. Questo è quello che ha affermati la portavoce della Boeing, Maribeth Davis.

La missione di prova, denominata Orbital Flight Test, partirà dalla stazione Cape Canaveral Air Force, in Florida.

Il primo vero trasporto potrebbe essere operato dalla Space X di Musk, ma la Boeing e la Space X, effettueranno entrambi voli diretti verso la ISS, e saranno le prime compagnie private a portare gli uomini nelle loro destinazioni spaziali.