colombia

Villaggi di pescatori, piccole imbarcazioni e bambini che giocano caratterizzano il paesaggio lungo i corsi d’acqua poco profondi del fiume Magdalena in Colombia. Ma una specie invasiva lasciata da una delle figure più infami del Paese sta minacciando l’ecosistema e, forse, uno stile di vita. Quella specie? Ippopotami.

I giganti, originari solo dell’Africa, ora corrono selvaggiamente in Colombia, riporta Manuel Bojorquez della CBS News.

 

Le origini degli ippopotami in Colombia

La storia degli ippopotami della Colombia inizia a Villa Napoles, l’ex tenuta di Pablo Escobar, che nel suo periodo di massimo splendore aveva quattro ippopotami (arrivati lì illegalmente) per il suo zoo privato.

Il ranch di Escobar ospitava centinaia di animali esotici tra cui rinoceronti, elefanti e giraffe. Negli anni ’80, il suo impero della cocaina lo rese il più ricco e temuto signore della droga del mondo. Per la Colombia, fu un regno di terrore. Si dice che sia responsabile di circa 7000 morti.

colombia

Intorno al tempo in cui Escobar ha incontrato la sua morte nei primi anni ’90, il governo ha spostato la maggior parte degli animali ma non gli ippopotami, ai quali era praticamente permesso di vagare liberamente.

 

Trent’anni dopo

“La gente si è scordata degli ippopotami”, ha detto il biologo David Echeverri, che lavora con CORNARE, l’agenzia ambientale incaricata di monitorare e gestire gli ippopotami nella regione. Egli stima che ce ne siano circa 50 esemplari o più, ora.

L’area in cui vagano è un paradiso per gli animali che non hanno predatori e cibo e acqua abbondanti. Ma si stanno avvicinando troppo alla gente. Non è raro avvistare un ippopotamo da tre tonnellate che cammina in città. La gente del posto li chiama “animali del villaggio”, ma Echeverri ha detto che le specie “pericolose” e “territoriali” sono tutt’altro che animali da compagnia.

colombia

In Africa, gli ippopotami causano più morti umane di qualsiasi altro grande animale. Finora, non ci sono attacchi noti in Colombia.

La maggior parte degli ippopotami vive ancora nell’ex tenuta di Escobar, che è stata trasformata in un parco a tema nel 2007, ma il problema è che non possono tenerli contenuti. Alcuni sono stati in grado di uscire ed ecco come si trovano in altre aree.

 

Il pericolo per la fauna locale, oltre che per l’uomo

Oberdan Martinez gestisce un parco a tema lì, dove gli ippopotami sono un’attrazione principale. Secondo Martinez, la Colombia è l’unico posto in cui vedrai un branco di ippopotami allo stato brado fuori dall’Africa. Ha anche detto che è più comune vedere un ippopotamo in quella zona che un maiale.

C’è preoccupazione che gli ippopotami abbiano già iniziato a spostare la fauna selvatica nativa, come il lamantino, e si stiano avvicinando troppo per il comfort.

Nell’ultimo anno, il pescatore Pablo Jose Mejia ha incontrato cinque ippopotami che si sono avventurati al di fuori del parco a tema. Ma ha detto che sono come i cani – se sai come affrontarli, starai bene.

colombia

Soluzione immorale o economicamente esosa?

Ma Echeverri ha paura, con una popolazione di ippopotami in costante crescita, è solo una questione di tempo finché qualcuno non si fa male e uccidere gli animali si è dimostrato altamente impopolare.

“Non possiamo uccidere gli ippopotami e l’altra soluzione è spostare gli ippopotami, sterilizzare ippopotami”, ha detto Echeverri, anche se ha riconosciuto che sarebbe stato un processo costoso e pericoloso.
 
Con fondi limitati, è improbabile che una soluzione argini l’ondata di un’eredità che continua a riaffiorare.